Richiamo alimentare: tisane ai pesticidi, pericolose per la nostra salute

Richiamo alimentare: tisane contaminate da pesticidi. Ritiro immediato dai supermercati, pericolo per la nostra salute. Tutti i dettagli.

richiamo alimentare tisane
(Foto Pexels)

Il richiamo alimentare, questa volta, riguarda un lotto di tisane a marchio Lidl Bio in cui è stata rilevata la presenza di pesticidi. In particolare parliamo di chlorpyrifos e glifosato, due sostanze altamente tossiche e dannose per l’essere umano. I prodotti di questo marchio sono considerati i peggiori da parte di un test tedesco per la qualità degli alimenti. Tutti i dettagli.

Richiamo alimentare: tisane ai pesticidi, nuovo ritiro

E’ di nuovo richiamo alimentare per un lotto di tisane bio a marchio Lidl. Un test tedesco ha dichiarato questi prodotti tra i peggiori mai usciti in commercio. Il motivo si deve alla presenza di due sostanze altamente tossiche: chlorpyrifos e glifosato. L’utilizzo di questi pesticidi è severamente vietato nell’industria alimentare perché dannoso per l’essere umano. Fortunatamente, il periodo delle tisane è ancora lontano ma cosa contengono realmente al loro interno? Ce lo svela un test a campione tedesco che ha voluto mettere alla prova la qualità di 50 bustine sfuse di brand tedeschi, di cui 21 biologici. Il risultato è sconcertante. Alcune di queste infatti contengono pesticidi e tossine vegetali. Questi prodotti sono venduti anche in alcuni supermercati italiani.

tisane
(Foto Pexels)

Il risultato del test

Se la metà dei prodotti è considerata di ottima qualità, 11 tisane sono proprio da evitare. Al loro interno il test ha rinvenuto tracce di pesticidi, insetticidi e tossine vegetali. Il chlorpyrifos è uno di questi, vietato dal 2020 nell’UE ma finito inevitabilmente nel prodotto. Influenza negativamente il sistema neurologico ed è estremamente dannoso per i bambini oltre a risultare tossico anche per le api. In 6 prodotti inoltre è stata rinvenuta la presenza di glifosato, altra sostanza estremamente dannosa.

Potrebbe interessarti anche: Richiamo alimentare: maxi ritiro di gelati e muffin contaminati da ossido di etilene

Questi composti si trovano naturalmente nelle erbacce che, a volte, finiscono nel raccolto di tisane e te. Si tratta di alcaloidi che, anche se immersi in acqua bollente, non muoiono come nel caso dei germi, finendo nell’infuso. I pesticidi, specificano le autorità tedesche, possono avere effetti cancerogeni e danneggiare il fegato. Inoltre potrebbero causare nausea, vomito, sonnolenza e mal di testa. Per eliminare i germi invece sarà sufficiente immergere le tisane in acqua bollente superiore ai 100°.

La classifica delle tisane migliori e peggiori

Dal test condotto da un’azienda tedesca è emersa una classifica dei prodotti di tisane e tè migliori e peggiori, in base alla purezza e alla qualità del prodotto. Su 50, circa 11 tisane di cui 6 totalmente biologiche, risultano contaminate da potenti pesticidi il cui utilizzo è vietato in Unione Europea. Ecco la classifica dal migliore al peggiore:

  1. Yogi Tea Sonnentor;
  2. Pukka Relax Sonnentor;
  3. Tisana Lord Nelson Lidl;
  4. Tisana Lord Nelson infuso di erbe biologiche (considerato il peggiore in assoluto).

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *