Deodoranti, è sicuro usarli sempre? I risultati di uno studio

Alcuni ricercatori ci mostrano i risultati delle loro osservazioni su diverse marche di deodoranti in vendita. Quali sono le loro conclusioni.

Deodoranti lo studio su quanto sono sicuri
Deodoranti lo studio su quanto sono sicuri Foto dal web

Deodoranti, sono molto usati da alcuni. Al mattino prima di uscire o alla sera prima di andare a cena, in tanti si affidano a questo accessorio per la cura del proprio corpo. C’è uno studio che si è prefisso di stabilire però se ci siano degli effetti collaterali nell’utilizzo dei deodoranti.

Le osservazioni compiute dall’austriaco SGS Frenesius Institute di Wörgl hanno preso in disamina 14 marche di deodoranti presenti sul mercato. Le analisi dei ricercatori hanno stabilito come effettivamente siano presenti delle sostanze ritenute potenzialmente pericolose per la salute.

Si tratta di ftalati, sali di alluminio e composti chimici in genere, presenti in prodotti che vengono venduti anche in Italia. Partiamo dalle buone notizie: ci sono tre deodoranti che risultano per fortuna del tutto liberi dalla presenza di composti esterni indesiderati. Sono i seguenti:

  • Ombia Deo Roll On Pure basic Aldi;
  • Isana Deo Roll-On Fresh Denner;
  • Nivea Fresh Pure 0% alluminio;

Deodoranti, i risultati del test austriaco sulla loro qualità

Questi tre tipi di deodoranti si piazzano tra le marche migliori, inoltre le prime due hanno anche un prezzo di vendita alquanto conveniente.

Potrebbe interessarti anche: Pin INPS, dal 1° ottobre non sarà più valido: cosa fare

In altre marche invece i risultati compiuti su alcuni campioni di prodotti venduti nei supermercati e nei negozi predisposti hanno evidenziato delle tracce di sostanze che possono avere un effetto allergizzante.

Potrebbe interessarti anche: Beautiful, anticipazioni del 16 settembre 2021: Steffy e Brooke nei guai

Potrebbe interessarti anche: Gettoni telefonici, cercateli in casa: hanno un bel valore

Foto dal web

Però è da evidenziare come tutti i prodotti abbiano fatto registrare comunque una valutazione sufficiente se non anche migliore. Questo a causa della presenza di queste sostanze nei termini massimi stabiliti dalle norme di sicurezza attualmente vigenti.

Fermo restando che di marche in vendita di questo tipo di prodotti di bellezza ce ne sono molte altre, la media di quelle prese in disamina mostrano comunque dei risultati incoraggianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *