Pericolo ossido di etilene: continuano i richiami di integratori alimentari

Il Ministero della Salute ha ritirato altri due integratori alimentari per presenza di ossido di etilene al loro interno. Tutti i dettagli.

ossido di etilene integratori
(Foto Pixabay)

Pericolo ossido di etilene: contaminati altri due tipi di integratori alimentari. Continuano i richiami alimentari che riguardano gli integratori. Il Ministero della Salute ha infatti provveduto al ritiro di due lotti di questo prodotto: Kilocal Complex e Betamunal COD, entrambi contaminati da ossido di etilene. Si raccomanda di non consumare gli integratori e di riportarli al punto vendita di riferimento più vicino.

Ossido di etilene negli integratori alimentari: continuano i richiami del Ministero della Salute

La scorsa settimana, il Ministero della Salute ha effettuato il ritiro dagli scaffali dei supermercati di tre integratori alimentari: Polase, Fortifit muscoli e ossa e Ligne de plantes. Questa volta tocca ad altri due marchi, nello specifico: Kilocal Complex di Pool Pharma e Betamunal COD di Anatek Health per la “presenza sospetta di ossido di etilene”. Si tratta infatti di una sostanza tossica altamente dannosa per l’uomo. Non è il primo caso di contaminazione da ossido di etilene, un agente chimico molto resistente che in fase di produzione industriale alimentare si diffonde nelle materie prime degli alimenti. Vediamo tutte le informazioni utili sui lotti di integratori alimentari ritirati.

Integratori ritirati
(Foto Pixabay)

Potrebbe interessarti anche: Allarme integratori alimentari: prodotto contaminato, l’allerta del Ministero della Salute

Informazioni utili sui lotti di integratori alimentari richiamati

Un’altra serie di richiami alimentari da parte del Ministero della Salute coinvolge due noti marchi di integratori: Kilocal Complex e Betamunal COD. Il primo appartiene all’azienda Pool Pharma, si vende in confezioni da 30 capsule con numero di lotto G1E107 e G1D154 e termine massimo di conservazione 05/2023. L’azienda produttrice ha uno stabilimento a Gallarate, in provincia di Varese.

Potrebbe interessarti anche: Richiamato un altro integratore alimentare: presenza di ossido di etilene

Mentre il secondo richiamo alimentare riguarda l’integratore Betamunal COD dell’azienda Anatek Healt Srl, con stabilimento ufficiale a Urbino. Il motivo è la “presenza di ossido di etilene in uno degli ingredienti”. Il prodotto si vende in confezioni da 14 bustine ciascuna con numero di lotto 5961 e termine massimo di conservazione 12/2022. Sulla sezione avvisi del sito ufficiale del Ministero della Salute, si raccomanda di non consumare i prodotti contaminati da ossido di etilene e di riportarli immediatamente indietro al punto vendita in cui l’acquisto è avvenuto.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *