Biancheria della nonna ingiallita col tempo? Ecco come lavarla

Avete lasciato la vostra biancheria chiusa nell’armadio per troppo tempo e si è ingiallita? Esistono alcuni rimedi naturali super efficaci per sbiancarla, ecco quali sono

Sbiancare la biancheria ingiallita
Biancheria ricamata (Screenshot da Facebook)

Molte nonne o mamme donano a figli e nipoti la biancheria quando si sposano. Si tratta di lenzuola e tovaglie ricamate, di lino o altro materiale, spesso anche molto costose.

Non tutti la usano quotidianamente, molti la conservano nell’armadio come un prezioso ricordo, ma se resta a lungo chiusa con il passare del tempo inizierà ad ingiallirsi facendo anche cattivo odore. Esistono però alcuni naturali rimedi che possono essere preparati in modo semplice e veloce a casa.

In commercio ovviamente esistono vari prodotti in grado di far tornare super bianca e pulita la biancheria, questi però possono rivelarsi dannosi non solo per l’ambiente ma anche per la vostra salute. Continuate quindi a leggere per scoprire come far tornare splendente la biancheria con metodi del tutto naturali ed efficaci.

Ecco come lavare la biancheria ingiallita per farla tornare come nuova

Sbiancare la biancheria ingiallita
Biancheria ingiallita (Screenshot video Youtube)

Per rimuovere le parti ingiallite dalla vostra biancheria un rimedio davvero efficace è l’aceto bianco, si tratta infatti di un prodotto naturale in grado di sgrassare e sbiancare, rimuove anche i cattivi odori. In una bacinella piena d’acqua calda aggiungete un bicchiere di aceto e immergete al suo interno la biancheria. Lasciatela in ammollo per qualche ore, anche tutta la notte, dopodiché lavatela in lavatrice con il sapone di Marsiglia.

Potrebbe interessarti anche: Bucato igienizzato e profumato: ecco un rimedio economico e naturale

Un altro rimedio naturale ed efficace è il bicarbonato, vi basterà aggiungerne in un secchio di acqua calda due cucchiai. Lasciate per qualche ora i capi in ammollo dopodiché lavateli normalmente in lavatrice. Ancor più sbiancante è il percarbonato di sodio. Se lavate la biancheria in lavatrice versatene un misurino nel cestello, per il bucato a mano seguite invece le dosi indicate sulla confezione.

Anche il succo di limone risulta essere un ottimo sbiancante. Versate il succo di dieci limoni in tre litri di acqua calda, aggiungete anche due bicchieri di sale e mescolate. Mettete quindi in ammollo la biancheria ingiallita per tutta la notte. Il mattino seguente risciacquate e lavate la biancheria in lavatrice o a mano.

Potrebbe interessarti anche: Asciugamani sempre morbidi con rimedi fai da te e tecniche efficaci

Per sbiancare la biancheria ingiallita potrete utilizzare anche il latte. Come? Riempite una bacinella con il latte e lasciate in ammollo per qualche ora la biancheria. A questo punto procedete con il comune lavaggio in lavatrice. Per evitare però di fare un eccessivo spreco di questo alimento, optate per questo rimedio solo se si tratta di biancheria o capi di piccole dimensioni.

Sara Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *