Ombretto a lunga durata, i segreti per averlo sui tuoi occhi tutto il giorno

Ami l’ombretto ma non riesci a garantire una lunga durata? Non disperarti. Con questi cinque consigli non sarà più così e potrai averlo sugli occhi tutto il giorno.

ombretto a lunga durata
(foto pexels)

Ombretto a lunga durata? Più che possibile se si seguono questi passaggi. Scopri come riuscire finalmente ad avere un make up che non svanisce dopo poche ore sui tuoi occhi.

Sguardo magnetico ed interessante

Tra i tanti prodotti di make up ci sono gli ombretti, che sono amati dalla maggior parte di donne e ragazze. Alcune non hanno ancora capito come metterlo sugli occhi senza andare incontro a sbavature, ma coloro che invece lo sanno applicare non possono fare a meno di indossarlo. L’ombretto è infatti capace di donare uno sguardo molto intenso anche grazie alle sfumature tra i vari colori.

ombretto sfumato
(foto pexels)

Nonostante ciò molte donne però rinunciano ad utilizzarlo. Ciò non avviene perché questo prodotto non piace, bensì perché tante volte non dura tanto sui nostri occhi. Capita spesso infatti che l’ombretto riduce la sua intensità nel giro di qualche ora. Di conseguenza tante donne trovano inutile indossarlo o addirittura spendere soldi per acquistarlo se poi dopo un po’ tende a svanire.

Potrebbe interessarti anche: Cosa succede se non lavi le spugne e i pennelli per il trucco

I segreti per un ombretto a lunga durata

Arriviamo al dunque e conosciamo finalmente questi trucchi affinché la durata del nostro ombretto sia più lunga. Di conseguenza, potremo finalmente divertirci ad indossarlo sapendo che non andrà via dopo pochi istanti.

Scegliere la giusta variante

Esistono tantissimi tipi di ombretto: il più classico è quello in polvere, ma recentemente si sono diffusi tantissimo quelli in crema oppure quello liquido. Prima di sperimentare questo trucco sui nostri occhi è fondamentale capire qual è quello giusto per noi. Come? Tutto dipende dal tipo di pelle. Per coloro che hanno la pelle grassa sarebbe meglio un ombretto in polvere, mentre per la pelle secca è preferibile quello in crema.

trucco in crema
(foto pexels)

Preparare l’occhio adeguatamente

È sbagliato applicare l’ombretto sui propri occhi senza prima preparare questi ultimi. Questo vuol dire che quando andiamo a truccarci l’ombretto non è la prima cosa da applicare, bensì dobbiamo dare la precedenza a un primer oppure ad un correttore. In questo modo l’occhio è preparato in maniera adeguata e qualsiasi forma di ombretto che andremo a stendere durerà certamente più a lungo. Un accorgimento fondamentale è quello di applicare il colore della base corretto.

Potrebbe interessarti anche: Come truccarsi con gli occhiali: tanti trucchetti per valorizzare al meglio il volto

Prodotto post applicazione

Questo passaggio non è essenziale da compiere, ma se messo in pratica aiuta comunque a preservare ancora di più la durata del nostro ombretto. Si tratta di applicare sui propri occhi un po’ di polvere incolore subito dopo aver steso il nostro ombretto. In questo modo esso sarà maggiormente protetto e la sua durata sarà maggiore del previsto.

trucco a lunga durata
(foto pexels)

Comprare ombretti di qualità

Spesso preferiamo spendere poco e comprare l’ombretto più economico, ma anche questo si tratta di un errore. È preferibile spendere un po’ in più, magari acquistare meno colori da applicare sui nostri occhi, ma preferire una qualità maggiore. Se la nostra scelta ricade infatti su ombretti di qualità, la durata sarà maggiore; magari avremo speso un po’ in più ma ne sarà valsa decisamente la pena.

Conoscere l’applicazione

Ultima cosa che ci resta da sapere: il modo corretto in cui applicare l’ombretto. Anche in questo caso conosciamo sicuramente più di un’alternativa: basta pensare alla spugnetta o alla spazzola. Ebbene quest’ultima rappresenta il metodo migliore per una corretta applicazione. A differenza della spugnetta e qualsiasi altro metodo, essa applica il nostro make up in maniera del tutto lineare, senza provocare alcun tipo di sbavatura. Dunque il consiglio è provare ad utilizzare questo metodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *