Orchidea, la scelta del vaso è fondamentale: ecco qual è quello adatto

L’orchidea è una pianta molto delicata ed è per questo che è importante sapere come prendersene cura del modo corretto per farla fiorire e durare in salute

vaso adatto per Orchidea
Orchidea (Screenshot da Pexels)

L’orchidea è una meravigliosa pianta che moltissimi amano, bisogna però prendersene cura senza mai trascurarla affinché duri nel tempo e fiorisca.

Per decorare alcuni spazi del proprio appartamento questa pianta è davvero perfetta, tende però ad appassire e a rovinarsi facilmente anche quando si è convinti di curarla nel modo giusto. Per evitare che ciò accada bisogna sapere davvero come prendersene cura, infatti non basta solo annaffiarla e non trascurarla.

La scelta del vaso ad esempio è fondamentale, se l’orchidea viene messa nel vaso sbagliato infatti soffre e questo non la farà durare a lungo.

Ecco qual è il vaso più adatto per l’orchidea

vaso adatto per Orchidea
Orchidea (Screenshot da Pexels)

È necessario quindi sapere in quale vaso bisogna mettere l’orchidea per farla fiorire e durare in salute. È fondamentale che questo oltre ad avere dei fori di drenaggio sia anche trasparente.

Potrebbe interessarti anche: Quando innaffiare le piante? Esiste un momento giusto del giorno?

Anche il materiale del vaso è importante, quelli ideali per questo tipo di pianta sono il policarbonato e la plastica. Questo deve essere trasparente per permettere ai raggi solari di arrivare fino alle radici sotterranee, ciò favorirà la crescita e la fioritura dell’orchidea. I fori di drenaggio servono invece a far drenare con facilità l’acqua in eccesso, vi consente inoltre di innaffiare la pianta per immersione.

Ogni anno in primavera la pianta di orchidea dovrebbe essere rinvasata, ma vi accorgerete che è arrivato il momento di cambiare il vaso quando le radici saranno cresciute troppo e stanno strette nel vaso.

Potrebbe interessarti anche: Piante che depurano l’aria: quali sono? Ecco la lista completa

I vasi che invece non devo essere assolutamente utilizzati per coltivare l’orchidea sono quelli in terracotta, in plastica scura e quelli senza fori di drenaggio. La terracotta è troppo spessa e rischia di ostacolare l’assorbimento dell’umidità ambientale alla parte basale della pianta. Quelli in plastica scura non consentono ai raggi solari di arrivare fino alle radici e attirano calore, ciò dopo un po’ di tempo potrebbe rovinare la vostra pianta. Infine, quelli senza fori impediscono il drenaggio dell’acqua causando la formazione dei ristagni idrici.

Sara Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *