Pizzette leggere al pomodoro: l’alternativa gustosa alla pizza classica

Pizzette leggere al pomodoro, il giusto compromesso fra nutrimento e buon gusto per chi ama la pizza ma non vuole sgarrare la dieta.

mangiare pizza
(foto pexels)

La pizza è un piatto che popola le tavole di tutto il mondo da millenni, eppure c’è chi ancora riesce a sorprendersi di fronte a nuovi gusti e altrettante varietà. Questo perchè, nonostante tutto, resta insostituibile: non solo per apporto calorico e principi nutritivi, ma anche per qualità di materie prime. È una delle poche pietanze in grado di mescolare i carboidrati con il resto.

Un pasto completo in un unico piatto, che diventa – per forza di cose – un piatto unico. I segreti per prepararla al meglio sono molteplici: c’è chi non riesce proprio a farne a meno. Per questo e tante altre ragioni, non ultima quella di una tradizione culinaria sempre in espansione ma con anni di storia, è stata inserita persino nella dieta mediterranea. La pizza, ad oggi, è un particolare che non può mancare neppure dal dietologo. Tutto sta a come farla: non esagerare con le dosi e scegliere gli ingredienti in maniera calibrata, onde evitare ripercussioni sul metabolismo.

Leggi anche – Pane: l’incredibile trucco per conservarlo e mantenerlo morbido

Pizzette leggere al pomodoro: ingredienti e tempi di cottura

(Foto di Brett Jordan da Pexels)

A tal proposito, chi non gradisce esclusivamente la pizza tonda può ripiegare su una soluzione semplice ma efficace: le pizzette. Alternativa perfetta alla versione classica della pizza: sono piccole, non impegnative e possono accompagnare qualunque cosa. Adatte per l’aperitivo, ma possono – all’occorrenza – essere anche protagoniste di un pasto competo. Il vantaggio è che i tempi di cottura e preparazione sono ridotti, senza però influire negativamente sul gusto: risultati assicurati.

Consigliate anche per chi sta attraversando un periodo di dieta, le pizzette possono avere anche una variante più leggera: la versione light della pietanza è possibile prepararla con lo yogurt che alleggerisce l’intero prodotto. 20 pizzette allo yogurt sono la dose ideale per un pasto completo. Ovviamente va aggiunto il pomodoro per dare al risultato finale quel tocco gustoso necessario per stimolare anche l’acquolina. Anche a dieta, l’appetito vien mangiando.

Gli ingredienti sono pochi e semplici: 200 grammi di farina doppio zero, 400 grammi di yogurt greco, 250 grammi di formaggio fresco magro, 200 grammi di salsa di pomodoro, sale e basilico q.b. Tutto in forno per 15 minuti a 200 gradi. Un modo sano, originale e appetitoso per soddisfare la voglia di pizza che assale i buongustai soprattutto nel fine settimana. La verità è che la pizza è molto più di una semplice tradizione, è quasi una filosofia di vita. Un rituale pagano che chiunque, soprattutto in Italia, vuole rispettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *