Qualcuno spia il vostro telefono? Come capirlo e come difendersi

In molti pensano che il proprio telefono sia stato messo sotto controllo da qualcuno, ma come si fa a capire che stanno ci stanno spiando? E come ci si difende?

Telefono sotto controllo
Telefono tra le mani (Screenshot da Facebook)

Capita a volte di avere il dubbio che qualcuno spii il nostro telefono, che ascolti le nostre telefonate e legga email e messaggi. Al giorno d’oggi l’avanzata tecnologia consente di fare moltissime cose, tra queste anche spiare i telefoni altrui. Molti genitori ad esempio lo fanno con i loro figli, anche se in questo modo violano la loro privacy.

Esistono alcune applicazioni che permettono di spiare i telefoni di altre persone se vengono installate sui loro cellulari. Una di queste app è mSpy, che il più delle volte si usa appunto per spiare i figli minorenni, in questo modo i genitori capiscono cosa fanno, che persone e luoghi frequentano. È giusto? Non sta a noi dare una risposta!

Molti utilizzano queste app per spiare anche gli adulti, il più delle volte sono i partner gelosi a spiare coniugi e fidanzati per capire cosa fanno. Chi viene spiato dovrebbe essere a conoscenza che il suo telefono sia sotto controllo, ma se così fosse non avrebbe più senso spiarlo! Dunque, di nascosto si installa l’app nel telefono della persona che si vuole controllare e il gioco è fatto.

Come capire che il proprio telefono è sotto controllo e come difendersi da chi ci spia

telefono spiato
Telefono tra le mani (Screenshot da Facebook)

Accorgersi che qualcuno ci sta spiando non è sempre difficile, basta infatti controllare se ci sono nuove app sul nostro telefono che noi non abbiamo installato. Il discorso cambia se a spiarci sono istituzioni di un certo livello che non hanno bisogno di installare app per farlo. Certo che se non si ricoprono particolari ruoli che implicano grandi responsabilità è difficile che queste istituzioni abbiano l’interesse di spiarci, ma nulla è impossibile.

Potrebbe interessarti anche: Caricare il telefono di notte, una pratica da evitare: il perché

Se a spiare sono le istituzioni di un certo livello è quasi impossibile rilevare tracce su smartphone, pc e tablet. Alcuni segni potrebbero però farci venire il sospetto, come ad esempio il fatto che la batteria si scarichi in modo molto più veloce del solito. Un altro segno potrebbe essere quello che il pc improvvisamente è più lento o quando si sente l’eco durante le telefonate. Sono campanelli d’allarme che non andrebbero sottovalutati.

Potrebbe interessarti anche: Cellulare in carica: gli errori da evitare per non danneggiarlo irrimediabilmente

C’è un modo per difendersi da chi è intenzionato a spiarci? È necessario prendere delle misure di protezione per salvaguardare email, telefonate, messaggi e dati dagli spioni. Risulta essere molto utile scaricare sempre gli ultimi aggiornamenti del software del cellulare e aggiornare le app ogni volta che queste lo richiedono. Nel pc installate invece un ottimo antivirus. Inoltre, se siete in possesso di pc e telefoni obsoleti cambiateli.

Sara Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *