Batterie, come capire se sono scariche: un trucco semplice ed efficace

Le batterie e le pile sono sempre nelle case a popolare una routine ricca di cambiamenti. Come capire se sono scariche oppure no: un trucco semplice.

batterie
(Foto Pexels)

Telecomandi, rasoi elettrici e altri accessori dotati di batteria popolano le case. È necessario dotarsi di ricambi e supporti idonei per non farsi trovare impreparati al momento opportuno e cambiare pile quando serve senza alcun tipo di problema o esitazione. Resta un dubbio: come capire quando le batterie sono scariche oppure c’è ancora qualche possibilità di utilizzo?

Leggi anche – Malattie cardiovascolari, gli alimenti sconsigliati per le patologie del cuore

Batterie scariche: come capire quando cambiare le pile

migliori batterie alcaline
(Foto Pexels)

Esiste un trucco facile e veloce che determinerà la capacità delle stesse senza incappare in fraintendimenti e confusione di sorta. Tutto sta nel verificare la quantità di zinco presente nelle pile. Quantitativo riscontrabile attraverso una serie di accorgimenti che serviranno a colmare ogni lacuna a riguardo per evitare di ricomprare batterie di sorta. La pila, nei consueti poli, ha una soluzione di zinco che ne determina il peso specifico. A tal proposito basterà testarne la capienza con un metodo un po’ datato ma comunque efficace.

Basterà lasciarle rimbalzare per terra, con garbo e leggerezza, qualora la pila dovesse cadere e fare un tonfo secco vorrà dire che sarà ancora utilizzabile. Lo zinco è presente ancora all’interno dell’accessorio. In caso contrario, quando la pila perde di efficacia e utilità, sarà svuotata e, dunque, al momento del contatto con il pavimento rimbalzerà due volte. Un test semplice, in parte anche rudimentale, ma utile a comprendere se è necessario comprare ricambi oppure no. Il consumatore sarà soddisfatto e, in base all’esito della prova, deciderà il da farsi: l’importante è non lasciarsi ingannare dagli effetti. Motivo per cui, il tentativo andrà ripetuto più volte, per essere sicuri del responso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *