Voglia di fiori in Ottobre: tre trucchi per far fiorire un Giacinto

E’ autunno ma abbiamo voglia della freschezza e delicatezza di un fiore: eccovi tre modi per far fiorire un Giacinto fuori stagione

Come far fiorire un Giacinto fuori stagione
Fiori (pixabay)

E’ un fiore apprezzato sin dall’epoca antica, il Giacinto, per i suoi colori – che vanno dal rosa al viola- ma ancor di più per la forma delle sue foglie: piccoli gruppi a nastro, grappoli vegetali di colori che portano allegrezza e primavera anche quando primavera non è.

In realtà, questa speciale pianta fiorisce in tarda primavera inizio estate e, se ben tenuta, può conservare i suoi fiori fino all’arrivo del freddo; a questo punto il nostro bel fiore andrà in letargo, per garantire a se stesso un po’ di riposo, e tornare a fiorire con il ritorno del caldo.

E come togliersi allora quella voglia che abbiamo di fiori? Dobbiamo aspettare davvero un lungo inverno? Ci sono tre trucchi niente male per anticipare i tempi e alterare il normale ciclo vegetativo del Giacinto.

Ti potrebbe interessare anche-> Bambù della fortuna: come innaffiarlo in acqua e nel terreno

Tre trucchi per far fiorire un Giacinto fuori stagione

Come far fiorire un Giacinto fuori stagione
Giacinto (da pixabay)

Primo metodo. Interrate il bulbo in un vaso che avrete riempito con della ghiaia, coperta da terreno universale. Portate il vostro Giacinto in un luogo buio e freddo (potrebbe andar bene una cantina, un ripostiglio, una soffitta). Quando avrà sviluppato i primi fiori, trasportatelo in un luogo dove invece ci sia luce e una temperatura costante attorno ai dieci centigradi.  Quando la pianta vi sembrerà sviluppata, portatela in un luogo caldo, con temperatura non sotto ai 18 gradi. I frequenti cambi di temperatura porteranno gli attesi germogli.

Ti potrebbe interessare anche-> Uomini e Donne, storica ex tronista dice sì: la bellissima si è sposata

Il secondo metodo prevede l’idrocultura. Scegliete un vaso abbastanza capiente e riempitelo d’acqua, depositate il bulbo in modo che questo sia solo a contatto con l’acqua. Questo svilupperà le radici sotto la superficie. Quando avrà iniziato a germogliare, portatelo in un ambiente soleggiato e caldo. I fiori dovrebbero arrivare entro tre settimane.

Se invece volete partire dalla pianta, e non dal bulbo, sarà più difficile. Il metodo consiste sostanzialmente nel prolungare le condizioni dell’Estate ma le percentuali di riuscita sono molto più basse.

Serena Garofalo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *