Bambù della fortuna: come innaffiarlo in acqua e nel terreno

Il suo nome inganna, il bambù della fortuna infatti non è un bambù. Si tratta di una pianta che appartiene alla famiglia delle Dracaena

Innaffiare Bambù della fortuna
Bambù della fortuna (Screenshot da Facebook)

Il bambù della fortuna può essere coltivato sia in acqua che nel terreno, in quest’ultimo caso la crescita sarà sicuramente più robusta, ma cresce benissimo in entrambi i modi. Sceglierete quindi come prendervene cura secondo la vostra preferenza.

E’ una bellissima pianta che potrete coltivare con non troppa difficoltà e vi permetterà di decorare qualche angolo della vostra casa.

Per farlo crescere bene, a prescindere da come deciderete di coltivarlo, è fondamentale sapere quando e come innaffiarlo. Non sapete come fare? Leggete i paragrafi successivi per scoprire come prendervi cura del vostro meraviglioso bambù della fortuna.

Come innaffiare il bambù della fortuna in acqua e nel terreno

Innaffiare Bambù della fortuna
Bambù della fortuna (Screenshot da Instagram)

Prendersi cura del bambù della fortuna è meno complicato di quanto possiate immaginare. Dovrete però sapere come e quando innaffiarlo per farlo crescere bene.

Se coltivate questa bellissima pianta in acqua per l’annaffiatura non esiste un momento specifico, vivendo in acqua infatti ricava da solo l’acqua di cui ha bisogno. Dovrete però avere delle accortezze per curarlo al meglio. Il primo accorgimento che non dovrete mai trascurare è quello di assicurarvi che nel contenitore ci sia sempre l’acqua. Cambiate l’acqua ogni due settimane per mantenerla sempre pulita.

Potrebbe interessarti anche: Piante da appartamento che richiedono poca manutenzione

Non sarà necessario cambiare l’acqua se utilizzate quella distillata, se però inizia a ristagnare cambiatela e pulite accuratamente il contenitore. Le foglie del bambù della fortuna si possono danneggiare a causa del calcare e del cloro presenti nell’acqua del rubinetto.

E’ importante anche sapere fin dove dovrebbe arrivare il livello dell’acqua, se coprite troppo lo stelo la vostra pianta potrebbe marcire. Sarà sufficiente coprire con l’acqua solo le radici, quando però il livello dell’acqua inizia a calare copritele di nuovo, a contatto con l’aria potrebbero seccarsi.

Potrebbe interessarti anche: Una pianta di rara bellezza per dare un cambio look al vostro balcone

Coltivare il bambù della fortuna in terreno richiede più cura perché deve essere regolarmente innaffiato. Dovete sapere che non dovrebbe mai essere troppo bagnato, ma mantenuto sempre leggermente umido, facendo però attenzione che non si secchi del tutto tra un’innaffiatura e l’altra.

Prima di aggiungere altra acqua infilate un dito nel terreno perché a volte capita che la parte superiore è asciutta ma in profondità è ancora umido. L’ambiente deve restare sempre umido, per farlo potete poggiare la pianta su un sottovaso con dei ciottoli nel quale avrete aggiunto dell’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *