Organizzare l’orto in autunno: come curarlo e cosa piantare

L’autunno è arrivato: vediamo come organizzare il nostro orto in questa stagione, dalle piante da coltivare alla loro cura con i primi freddi.

organizzare orto autunno
(Foto Pixabay)

Vorresti cimentarti nella creazione di un piccolo orto, ma temi che l’autunno non sia il periodo migliore in cui organizzare il tutto? In realtà, in questa stagione dedicarsi al giardinaggio e alla coltivazione di verdure e ortaggi è molto più semplice di quanto sembri: ecco tutto quello che occorre fare.

Come organizzare l’orto in autunno

Organizzare e gestire in maniera corretta il proprio orto in autunno è fondamentale, se si desidera ottenere i risultati sperati da raccogliere a primavera e in estate.

ciambellone alla zucca, ricetta
zucca (pixabay)

Per questo, la tempistica e la disposizione degli spazi sono davvero fondamentali.

Non è necessario avere a disposizione grandi appezzamenti di terra, per ricavare tante piccole soddisfazioni dal proprio orto.

Ad esempio, orti in balcone o in terrazzo, con piante coltivate all’interno di grandi vasi andranno più che bene.

Nei prossimi paragrafi, scopriamo nel dettaglio come progettare l’orto e cosa piantare.

Potrebbe interessarti anche: Semi di zucca: alcuni suggerimenti per estrarli, conservarli e piantarli

Come progettare l’orto in autunno

Organizzare l’orto in autunno implica fare una serie di considerazioni volte a migliorare la resa del proprio terreno.

terreno coltivabile
(foto pexels)

In primis, occorre considerare lo spazio a disposizione, pensando a come ripartirlo per la coltivazione di diversi ortaggi e verdure.

Una importante riflessione riguarda l’esposizione alla luce solare, indispensabile per poter raccogliere i frutti del proprio lavoro!

In alcuni casi, è bene partire con la semina dalla fine dell’estate. La ragione è semplice: nei mesi autunnali la quantità di luce naturale è sempre meno, e causa una crescita di vegetazione molto più lenta.

Il miglior consiglio? Munirsi di carta e penna e ricreare il proprio orto su piccola scala, precisando:

  • Gli spazi destinati ad ogni coltivazione;
  • Le piante da coltivare vicine, tenendo in considerazione quali sono i buoni e i cattivi vicini, che agevolano o limitano a vicenda la loro crescita;
  • Definire il calendario della semina;
  • Decidere cosa piantare in autunno, in uno spazio di terra che non ha avuto altre colture in precedenza.

Potrebbe interessarti anche: Ortaggio antiossidante che allontana i parassiti, si pianta ad ottobre: di che si tratta

Quali piante coltivare

Infine, per progettare il perfetto orto autunnale non resta che sapere quali sono le piante da coltivare in questo periodo dell’anno.

orto a settembre
(foto pexels)

In questo caso, è indispensabile scegliere sia quelle resistenti all’umidità che al freddo.

Tra le piante più indicate per essere coltivate nei mesi autunnali ci sono:

  • ravanelli;
  • carote;
  • radicchio;
  • lattuga;
  • barbabietola;
  • cicoria;
  • valerianella.

All’inizio di ottobre, inoltre, mettendo a dimora i bulbi sarà possibile coltivare anche l’aglio, da usare per arricchire numerosissime preparazioni con il suo aroma inconfondibile e le sue proprietà benefiche per il nostro organismo.

L. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *