Colesterolo e glicemia alta? Il rimedio più efficace per prevenire danni irreversibili in futuro

Vi siete mai chiesti quale fosse l’antidoto più efficace per prevenire l’eccesso dei valori di colesterolo e/0 glicemia? Ecco la spiegazione che fa per voi: provatelo e non ve ne pentirete!

diabete cause
Termometro per misurare la glicemia (Foto Pexels)

Non è mai sbagliato programmare visite in strutture pubbliche o private che ci permettono di tenere sotto controllo i valori nel sangue. In giro, al giorno d’oggi ci sono tante persone che nel corso della loro crescita registrano diverse problematiche associate alla cattiva alimentazione.

L’eccesso di calorie spesso “gioca brutti scherzi” e dunque è sempre importante e da persone responsabili conoscere eventuali picchi glicemici o di colesterolo. In questo articolo vi sveleremo quali sono i rimedi più efficaci che fanno al caso vostro e aiutano ad avere sotto controllo il benessere salutare.

Basterà evitare un eccesso incontrollato di zuccheri per mantenere la “linea verde”? In molti casi no! A tal proposito vi elenchiamo alcuni alimenti capaci di fornire il giusto apporto per evitare problematiche irreversibili in futuro

Potrebbe interessarti anche: Natale 2021: decorazioni profumatissime realizzate con bucce della frutta

I “nemici” dell’eccesso di colesterolo e non solo: i valori alterati non saranno più un problema!

Castagne al forno
Castagne al forno (Instagram)

Soffrite di colesterolo o glicemia alta? Con gli alimenti di seguito elencati, per voi non ci sarà più alcun problema! Secondo un approfondito studio scientifico ad opera di esperti canadesi, la frutta secca può rappresentare uno dei principati alleati dell’uomo per combattere l’alterazione dei valori suddetti.

Un esempio in tal senso sono proprio le castagne, tra i frutti più selezionati sulle tavole degli italiani, di questi tempi. Il contenuto ricco di fibre, minerali e vitamine aiuta a “sfamare” le esigenze dei processi digestivi. Inoltre contengono polifenoli e sostanze antiossidanti che favoriscono la digeribilità anche se consumate lontano dai pasti.

Un altro “nemico” del colesterolo e in particolare del ramo “LDL”, cosiddetto “cattivo” sono i fagioli. Questa tipologia di legume, oltre ad essere scarno di zuccheri in se contiene un’elevatissima percentuale di fibre che favorisce l’abbassamento dei valori critici.

E per quanto riguarda la glicemia? Facile spostare l’attenzione sulle fragole. E’ preferibile ingerirle senza tritarle o frullarle e soprattutto evitare di mangiarle come spuntino mattutino o pomeridiano.

Ti potrebbe interessare anche-> Pulire le orecchie: l’errore che tutti fanno ma che dovrebbe essere evitato

Includendo nella dieta alimentare questi componenti che saziano la fame e allo stesso tempo risultano così digeribili da favorire il benessere dell’organismo nel tempo, non ci dovremmo trovare di fronte ad alcun danno irreversibile, come ad esempio il più classico “diabete”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *