Pulire le orecchie: l’errore che tutti fanno ma che deve essere evitato

C’è un errore che tutti facciamo quando è il momento di pulire le orecchie. Ma ecco alcuni consigli per una pulizia e igiene corretta.

pulizia orecchie
Pulizia orecchie (GettyImages)

La routine di igiene personale comprende, soprattutto al mattino, anche la pulizia delle orecchie. È molto importante pulirle bene tutti i giorni perchè sono una parte del nostro corpo molto delicata. Infatti, il timpano, in particolare, è molto fragile e bisogna fare attenzione a non danneggiarlo.

Tuttavia, anche se molti di noi lo sanno, spesso incorriamo in una pulizia veloce e superficiale, fatta con poca attenzione. Questo, però, non solo può lasciare dello sporco dentro le nostre orecchie, ma può danneggiarle fino a incappare in problemi più seri. Ecco qui di seguito, dunque, gli errori da evitare e come pulire le orecchie in modo corretto.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Trucco di igiene: cosa non pulisci mai ed invece dovresti

Va detto come prima cosa che l’errore che tutti noi facciamo è quello di usare i classici cotton fioc. Sono bastoncini di cotone creati appositamente per la pulizia delle orecchie, ma il loro utilizzo è fortemente sconsigliato da tutti gli otorini. Ma vediamo tutti i dettagli e come fare.

Pulire le orecchie: l’errore che tutti fanno ma che deve essere evitato

Cotton fioc
Bastoncino di cotone (GettyImages)

I bastoncini di cotone sono utili per le parti esterne dell’orecchio, ma non bisogna assolutamente usarli all’interno. Infatti, non farebbero altro che spingere ancora più in profondità il cerume. Non solo, ma potrebbero anche creare delle irritazioni fino a far nascere delle vere e proprie infezioni.

Usare i cotton fioc non farebbe altro che aiutare a creare quel noto “tappo” di cerume tanto fastidioso. La sua formazione comporta ronzii, dolore, prurito, sensazione di “ovattato”, perdita dell’udito. La sua cura non è sempre così veloce e immediata. Quindi è bene evitare che si formi. Inoltre, è una buona cosa iniziare a pensare che il cerume non va tolto tutto dall’orecchio, perchè è utile per lubrificare e proteggere la parte interna da sporco e batteri.

Tuttavia, altre due cose da evitare sono: il fumo, anche passivo, e introdurre le dita all’interno. Queste due cose sono portatrici di sporco, batteri e infezioni nella parte interna dell’orecchio e vanno assolutamente evitate per non contrarre forme di otite.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Igiene orale, il dentifricio nel lavaggio dentale: come usarlo

Insomma, dobbiamo pulirci le orecchie, internamente ed esternamente, ma facendo molta attenzione. Per fare questo il modo più corretto è quello di usare semplicemente acqua tiepida e sapone. Alla fine basta asciugare bene la parte interna e questo è un buon modo di tenere pulito e igienizzato il condotto uditivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *