Pianta di limone: come curarla in inverno per una fruttificazione abbondante

Coltivare la pianta di limone è meno complicato di quanto immaginate, per una fruttificazione abbondante dovrete però curarla al meglio in inverno

Come curare Pianta di limone
Pianta di limone (Screenshot da Instagram)

Il limone è particolarmente noto per il suo alto contenuto di vitamina C. È anche ricco di molti antiossidanti e nutrienti, favorire la digestione, migliora la glicemia, la colesterolemia, i livelli di ferro e molto altro ancora.

Oltre ad essere un vero toccasana per la salute e l’organismo è utilizzato per molti altri scopi, come ad esempio per le pulizie in casa e nella cosmetica. Se ne fate molto uso potrebbe essere molto utile averne una pianta in casa, questa è anche decorativa e sprigionerà un buonissimo odore tra le mura domestiche.

Per una fruttificazione abbondante è importantissimo sapere come prendersi cura della pianta di limone in inverno. Non sapete come fare? Continuate a leggere i successivi paragrafi per scoprirlo, il risultato sarà incredibile.

Ecco come curare in inverno la pianta di limone per una fruttificazione abbondante

Come curare Pianta di limone
Pianta di limone (Screenshot da Instagram)

Come ogni altro agrume il limone ama il caldo, se coltivate la pianta in vaso potreste lasciarla in giardino durante i periodi caldi e spostarla dentro casa durante quelli freddi. Questa è però una pianta che tende a crescere molto, con il passare del tempo non sarà infatti così semplice spostarla ogni volta.

Potrebbe interessarti anche: Pianta di Limone: come proteggerla dal freddo

Una buona alternativa è quella di lasciarla tutto l’anno dentro casa, posizionandola però in un luogo molto luminoso dell’abitazione, lontana da fonti di calore dirette. All’inizio sarà sufficiente un vaso dal diametro di 30 cm, quando però inizierà a cresce dovrete spostarla in un vaso più grande per evitare che le radici soffrano. Anche la scelta del terriccio è fondamentale affinché la pianta cresca bene. Questo deve contenere ossido di potassio, magnesio e azoto, calcare e argilla sabbia. Inoltre, fate attenzione che non ci siano mai ristagni d’acqua.

Il terreno della pianta di limone deve essere sempre umido, in estate dovrete annaffiarla ogni tre giorni, in inverno sarà sufficiente farlo ogni due settimane. Con il passare del tempo il terreno inizierà a perdere i suoi nutrienti, ve ne accorgerete subito perché le foglie inizieranno ad ingiallirsi e la pianta farà pochi frutti. In questo caso dovrete concimare il terreno con un concime ricco di fosforo, potassio e azoto.

Potrebbe interessarti anche: Profumare e decorare casa con il limone: ecco come piantarlo in tazza

Può anche capitare che la pianta di limone venga infestata da parassiti. In caso di cocciniglia, sulle foglie dovrete nebulizzare ogni 2 o tre giorni una soluzione di acqua e sapone di Marsiglia fino a quando il parassita non scomparirà. Se si tratta invece di afidi, dovrete utilizzare una soluzione di acqua e qualche goccia di olio di neem. Curandola al meglio la pianta diventerà sempre più vigorosa e sarà necessario potarla. Quando lo farete dovrete stare attenti a non tagliare i rami in cui stanno crescendo i frutti perché smetterebbero di maturare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *