Piumoni per l’inverno: come togliere quella fastidiosa puzza di chiuso

Volete tirare fuori dall’armadio i piumoni per l’inverno? Ecco come eliminare quella fastidiosa puzza di chiuso e averli morbidi e profumati.

piumone
Piumone (Foto di Charlotte May da Pexels)

Molte persone non vedono l’ora della stagione fredda per poter riutilizzare quelle coperte in pile oppure quei grossi e caldi piumoni. Tuttavia, ogni anno, quando si va a recuperarli dall’armadio, dove sono stati chiusi per mesi, capita che abbiano un fastidioso cattivo odore di chiuso, appunto.

Molte persone ne fanno un problema molto grande e hanno l’ansia di come riuscire a togliere quella fastidiosa puzza. Ma non deve essere fonte di agitazione, perchè ci sono dei modi molto semplici per renderli ancora profumati come lo sono sempre stati.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Piumone in lavatrice: si può. Come farlo in modo corretto

Il cattivo odore di chiuso è provocato dalla mancanza di aria che crea quella situazione di stantio. Bene, allora la prima cosa da fare è quella di aprire i nostri piumoni e farli arieggiare, prendere più aria fresca possibile in modo che già così la situazione possa migliorare. Ma non solo, ecco qui di seguito che cosa fare successivamente.

Piumoni per l’inverno: come togliere quella fastidiosa puzza di chiuso

Foto di Jenna Christina su Unsplash

Dopo avergli fatto prendere aria per 3 o 4 ore, vi consigliamo di profumarlo con un profumo fai da te. Basteranno 500 ml di acqua distillata, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e 25 gocce di olio essenziale. Mescolate questi ingredienti e metteteli in uno spruzzino. Vaporizzatene un po’ sul piumone e poi lasciatelo asciugare. Vedrete che il bicarbonato andrà ad agire perfettamente sul cattivo odore, mentre le gocce di olio essenziale (come quelle di Tea Tree) sono efficaci come antibatterico.

Un uso alternativo del bicarbonato è questo: cospargete tutto il piumone con la polvere non avendo paura di esagerare. Lasciate ad agire un paio di ore e poi aspirate tutto con l’aspirapolvere. Questo vi permetterà di eliminare e prevenire la formazione degli acari. Ma ecco adesso alcuni consigli per il lavaggio, sia a mano che in lavatrice.

Come lavaggio a mano vi consigliamo di riempire la vasca da bagno con acqua calda. Poi versate 3 cucchiai di bicarbonato, un bicchiere di aceto di vino bianco e un po’ di sapone Marsiglia. Immergete il piumone e lasciatelo in ammollo per circa 20 minuti. Poi fate scorrere l’acqua.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come lavare gli strofinacci: i rimedi naturali per farli ritornare come nuovi

Se dovete lavarlo in lavatrice fate attenzione che l’elettrodomestico possa sopportarne il peso. Nella vaschetta mettete sapone Marsiglia e mezza tazza di bicarbonato. Poi impostate un lavaggio per delicati con acqua fredda o una temperatura che non superi i 30 gradi per non danneggiarlo. Sarà utile impostare la centrifuga a 900 giri e fargli fare due cicli di risciacquo. Prima del primo ciclo, se volete, potete aggiungere mezza tazza di aceto bianco per un’azione rinfrescante e di morbidezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *