Come lavare gli strofinacci: i rimedi naturali per farli ritornare come nuovi

Se da tempo ti chiedi come fare per lavare gli strofinacci in maniera impeccabile, ecco tante risposte più che valide. Dovrai solo scegliere quella che più preferisci.

come lavare gli stracci
(foto pexels)

Come lavare gli strofinacci? Come fare per renderli bianchi proprio come quando li abbiamo comprati? Sono domande a cui possiamo rispondere facilmente. Vediamo dunque tutti i rimedi naturali utili alla causa.

Piccoli amici in cucina

Gli strofinacci non mancano mai nella nostra cucina. Almeno un cassetto è dedicato esclusivamente a loro. Nonostante non siano i primi oggetti che ci saltano alla mente quando si parla di cucina, essi sono davvero importanti in quanto sono utilizzati per pulire pentole e stoviglie. Purtroppo però hanno un difetto: si sporcano subito. Dall’inizio del loro utilizzo possiamo notare che si formano subito delle macchie su di essi. Il motivo ha a che fare con il loro tessuto, che assorbe tutto ciò con cui essi vengono a contatto.

lavare gli strofinacci
(foto pexels)

In più ogni volta che li laviamo sembra che non riusciamo mai a togliere le macchie completamente. Tutto ci fa penare che questi oggetti sono destinati ad essere buttati non appena vengono comprati. Fortunatamente però si tratta solo di apparenza. Basta approfondire un po’ l’argomento per capire che non è così.

Potrebbe interessarti anche: Come smacchiare i sedili dell’auto: prodotti e tecniche efficaci

Come lavare gli strofinacci e renderli come nuovi

Se anche tu ti ritrovi in questa situazione, non devi arrenderti. Devi sapere che esiste più di un rimedio naturale che garantisce una pulizia efficace di questi nostri alleati in cucina. Andiamo a conoscerli tutti.

Aceto

Il primo rimedio naturale è l’aceto, che ha sia il potere di fare apparire il tessuto più bianco, sia quello di sgrassare. Basta immergere gli stracci in una bacinella piena d’acqua bollente e versare mezzo bicchiere del prodotto. Dopo aver lasciato trascorrere un’ora si può procedere al lavaggio di sempre.

Limone

Simile al rimedio dell’aceto c’è il limone. Le proprietà di quest’ultimo sono infatti simili uguali a quelle del prodotto sopra descritto, dunque anche il procedimento è simile. Entra sempre in gioco la bacinella d’acqua calda, in cui andremo a mettere prima le fette di limone e subito dopo gli stracci. In questo caso il tempo per lasciare agire il prodotto sarà mezz’ora. Possiamo poi procedere al solito lavaggio.

rimedi naturali per lavaggio
(foto pexels)

Acqua ossigenata

Non si direbbe, ma anche l’acqua ossigenata è un ottimo rimedio naturale per pulire gli strofinacci a dovere. Se li laviamo a mano possiamo aggiungere il prodotto nella bacinella, se invece preferiamo il lavaggio in lavatrice allora possiamo direttamente mettere gli strofinacci lì e aggiungere il prodotto. Bisogna però utilizzare questo metodo solo con i capi bianchi, l’acqua ossigenata infatti potrebbe schiarire gli altri colori proprio grazie al suo potere sbiancante.

Bicarbonato di sodio

Il procedimento è quasi lo stesso anche qui. Possiamo scegliere di lavare gli strofinacci con le nostre mani o nella lavatrice. A seconda della nostra decisione possiamo inserire il bicarbonato nella bacinella o nel cestello della lavatrice. Nel primo caso la dose esatta equivale a quattro cucchiai, nel secondo caso invece ne basterà solo uno. Non ci resta che scegliere la maniera preferita e procedere.

bicarbonato
(foto pexels)

Percarbonato

Il percarbonato equivale alla candeggina ecologica. Anche esso può essere aggiunto nella bacinella o nel cestello della lavatrice. Se decidiamo di procedere con la prima opzione dobbiamo aggiungerne due cucchiai; se al contrario preferiamo la seconda opzione basta aggiungerne un misurino. Unica avvertenza: il percarbonato sarà efficace solo se è a contatto con le temperature alte. Non dimentichiamo quindi di ricorrere all’acqua bollente.

Potrebbe interessarti anche: Quante volte bisogna lavare l’accappatoio? Ecco la risposta al quesito

Latte freddo

Il latte freddo non ha solo il potere di rendere gli strofinacci più bianchi, ma anche di renderli più morbidi. Il procedimento è il seguente: come sempre c’è bisogno di una bacinella nella quale andremo a mettere del latte ed immergere in seguito gli stracci da lavare. Dopo averli lasciati lì per un’ora possiamo procedere con il lavaggio. Come abbiamo potuto vedere sarà una soluzione rapida ed efficace.

lavare con il latte
(foto pexels)

Acido citrico

Chiudiamo in bellezza con l’acido citrico. Il procedimento è sempre uguale: bacinella, strofinacci e prodotto in questione. In una bacinella dobbiamo mettere l’acido citrico ed in seguito gli strofinacci. Questa volta però essi hanno bisogno di stare in ammollo per due ore prima di lavare gli stracci come nostro solito. In più dobbiamo fare attenzione al dosaggio: per un litro d’acqua tiepida dobbiamo aggiungere 150 grammi del prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *