Pianta di Giada: come averla rigogliosa con un solo rametto

Un solo rametto per far nascere una pianta di Giada, con le sue foglie massicce e lucenti, come fare per renderla rigogliosa.

Pianta di Giada
Pianta di Giada (foto da Pixabay)

La Giada è una pianta bellissima, dalle foglie resistenti e massicce e dal colore verde intenso, molto lucente. Riconosciuta come una pianta simbolo di fortuna e prosperità proprio per le sue caratteristiche, con le foglie ovali e luminose.

Conosciuto col nome botanico di Crassula Ovata, questa pianta è davvero resistente e forte, e per crescere non ha bisogno di particolari cure.  Va lasciata in luoghi luminosi e va annaffiata ogni tanto. La Giada si adatta in base al vaso in cui è contenuta ed tende a crescere molto. Ma come renderla rigogliosa con un solo rametto?

Leggi anche → Minestra di verza, patate e riso: un piatto ideale per le serate fredde

Basta un solo rametto per far crescere una giada forte e rigogliosa

Pianta di Giada
Pianta di Giada (foto da Pixabay)

Un metodo molto efficace è quello definito a talea: basta un solo rametto per la moltiplicazione. Si tratta di un metodo utilizzato per molti tipi di piante e garantisce risultati veloci. Bisogna prendere un rametto maturo e spesso, magari prelevatelo da una pianta di giada matura, potatelo con cura e fate caso che abbia diverse foglie. Non tagliate il rametto troppo vicino alla foglia, cercate di lasciare qualche centimetro, dove possibile.

Una volta prelevato il rametto, lasciatelo in un ambiente chiuso per cinque giorni, in modo tale che la parte recisa tenderà a rimarginarsi, evitando così infezioni. Cerate di metterlo in un ambiente privo di umidità, l’umidità accorcia la vita della pianta recisa, dopodiché potete piantare il rametto in un vaso concimato. Se avete della cannella in polvere è meglio, perché questo elemento naturale, da spargere nella terra, è ottimo per eliminare i batteri.

Il rametto non deve essere interrato troppo, basta qualche centimetro, poi, insieme al vaso, va lasciato in ambiente luminoso. Il terriccio va inumidito ogni tanto, mai lasciarlo secco, almeno finché il rametto di giada non si sarà rafforzato. Un altro metodo utilizzato è quello di mettere il rametto in un vaso di acqua, anche se in questo modo la pianta avrà bisogno di maggiori cure.

Leggi anche → Vaso trasparente per l’orchidea: perché sceglierlo è fondamentale

Il rametto, nel giro di poco si trasformerà in una bella pianta di giada, facendo fiorire altre foglie. Per la cura è consigliabile tenerla al sole e non esporla a temperature troppo rigide. Pulite le foglie ogni tanto, per evitare che si accumulino batteri e parassiti, e non annaffiare troppo, lasciando il terriccio umido specialmente in estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *