Riscaldare casa senza termosifoni grazie a due valide alternative

L’inverno sta per arrivare ci stiamo preparando a riscaldare casa, ma come fare senza termosifoni? Ecco due valide alternative.

Soggiorno riscaldato con camino
Soggiorno riscaldato con camino (foto da Pixabay)

Siamo in pieno autunno e la stagione fredda incombe. Ci stiamo preparando a riscaldare casa e ricreare un ambiente confortevole per proteggerci dai lunghi mesi invernali. Ma come fare se in casa non abbiamo i termosifoni, o se questi non bastano a riscaldare tutti gli spazi?

Esistono diverse alternative ai termosifoni, non solo a livello di comodità, sicuramente più efficienti di queste fonti di riscaldamento, ma anche molto più economiche e green. Scopriamo insieme due valide alternative per riscaldare casa e trascorrere un inverno piacevole.

Leggi anche → Dimagrire grazie al digiuno serale: perdere peso senza sforzo

Le alternative valide per riscaldare casa senza l’utilizzo dei termosifoni

Temperatura interna di casa
Temperatura interna di casa (foto da Pixabay)

In casa bisogna stare bene, sentirsi sereni e confortevoli, specialmente con l’arrivo del freddo. Una temperatura idonea è quello che desideriamo, senza morire di freddo e senza stare in casa con il giubbotto addosso. Certo è che le bollette sono aumentate e il Governo ha studiato vari incentivi per favorire le famiglie e sostenere il risparmio energetico. Bisogna sempre tenere lo sguardo verso l’efficientamento energetico, ma come fare per risparmiare soldi e allo stesso tempo riscaldare casa senza termosifoni o con termosifoni inefficienti?

Ecco due esempi molto validi per tutti. Il primo metodo è rivolto soprattutto ai possessori di abitazioni con grandi spazi e ambienti aperti che difficilmente riescono a riscaldarsi. Si tratta di stufe a biomassa, ad esempio quelle a pellet, a cippato o a noccioli. Sono ottimi strumento di riscaldamento, utili a rendere confortevoli grandi spazi. Esistono anche le stufe ad aria, che permettono la diffusione di aria calda per tutta casa.

Ovviamente i consumi variano in base alla dimensione di casa e alla superficie da riscaldare. Le stufe vanno acquistate in base alla metratura dell’ambiente e vanno posizionate in punti strategici, in modo tale che il calore si diffonda il più possibile. È una bellissima e quasi romantica alternativa al classico camino.

Leggi anche → I migliori shampoo per capelli da acquistare al supermercato: la classifica

Un altro metodo per il dolce tepore domestico, rivolto soprattutto a chi possiede case piccoline, è quello dei pannelli radianti o infrarossi. Si tratta di una tecnologia moderna, bella anche dal punto di vista del design, tramite la quale si fissano sulle pareti dei pannelli di forme rettangolari o quadrate. Questi pannelli riscaldano l’ambiente tramite un sistema di irraggiamento a infrarossi e senza emettere alcun rumore. Grazie a questa nuova tecnologia, i consumi poi sono ridotti al minimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *