Come pulire il divano scamosciato dalle macchie e dallo sporco quotidiano

Come pulire il divano scamosciato, eliminando le macchie e facendo una buona manutenzione, per renderlo luminoso come se fosse nuovo.

divano
(Foto Pixabay)

La pelle scamosciata è un bellissimo materiale, molto particolare, ma anche delicato. Bisogna prendersene cura per evitare che le macchie ostinate e gli aloni di unto possano prendere il sopravvento.

Avere in casa un divano ricoperto da questo tessuto, di sicuro crea calore ed accoglienza ma non tutti sanno che bisogna avere una buona manutenzione per farlo apparire brillante.

Una regolare pulizia anche veloce e una spazzolatura, oltre che con l’uso occasionale dell’aspirapolvere, può essere una soluzione quotidiana risolutiva.

Ma vediamo come pulire il divano scamosciato con delle tecniche rapide ed efficaci.

Come pulire il divano scamosciato

Pulire il divano scamosciato non è un’operazione da poco ma cercheremo di renderla una missione semplice e veloce.

divano scamosciato
(Foto Inran)

Generalmente, il divano in pelle scamosciata, va pulito ogni 15 massimo 30 giorni, tuttavia dipende da quanto tempo viene utilizzato e soprattutto da quanto tempo avete a disposizione per farlo.

In ogni caso si tratta di passaggi molto semplici ovvero:

  • igienizzare tutta la superficie, ogni qual volta che si può, è il segreto della sua bellezza;
  • passare un panno umido oppure una spazzola per camoscio;
  • rimuovere la polvere che si accumula e che rende il divano opaco;
  • far ruotare i cuscini per uniformare l’usura.

Al di là dello sporco quotidiano e della manutenzione ordinaria può succedere a grandi e piccini di macchiare il divano scamosciato.

Di seguito, alcuni suggerimenti per eliminare le principali macchie che si possono verificare sul divano.

Macchie di bibite alcoliche

Assorbire con una spugna la bevanda versata sul divano, basterà passare un’altra spugna ma questa volta bagnata in acqua e sapone.

Questa tecnica ha successo in particolare sulla pelle. Sul tessuto, invece, occorre pulire la macchia con una spugna imbevuta di alcol e aceto bianco ma sempre solo dopo aver assorbito il liquido con la carta.

Macchie di penna biro

Una valida soluzione per pulire il divano scamosciato, nel caso in cui un tessuto di pelle sia sporcato con una penna biro, consiste nel tamponare con dei batuffoli di cotone imbevuti nel latte.

Solo se la stoffa si mostra resistente e la macchia non cede, si può strofinare la zona interessata con un panno bagnato in una soluzione di acqua e ammoniaca. Magari prima di procedere, provare in un angolo del divano meno visibile.

Potrebbe interessarti anche: Come scegliere i cuscini per il divano: forme, grandezza, colori e quantità

Macchie di ruggine

Per pulire divani e poltrone con macchie di ruggine serve semplicemente dell’acetone o anche trielina e alcol, ideale per tutti i tessuti tranne le fibre acetate e per la pelle.

Macchie di succhi di frutta

Lo sporco causato da verdura e frutta (compresi i succhi) sul divano scamosciato, necessita di una soluzione di acqua calda e aceto bianco (per la stoffa) e di acqua tiepida e sapone (per la pelle).

Macchie di unto

Nel caso delle macchie di unto sul divano scamosciato occorre intervenire subito, prima che il liquido penetri e si assorba. Bisognerà quindi assorbirlo con uno o più fogli di carta assorbente, e cospargere la zona con del talco.

Dopo qualche minuto, bisognerà spazzolare il talco e osservare se la zona si è ripulita. Se non dovesse esserlo occorrerà tamponarla con qualche goccia di trielina.

Raffaella Lauretta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *