Vellutata di zucca, ricetta per ogni occasione: l’arma in più contro i primi freddi

La vellutata di zuppa è il piatto ideale per affrontare senza rischi l’autunno/inverno. Gli ingredienti necessari per un piatto nutriente e gustoso.

minestra-verza-riso-patate
minestra (pixabay)

Nelle fredde serate autunnali, ma anche nei primi freddi invernali è importantissimo tener d’occhio l’alimentazione: basta davvero poco per avere problemi all’organismo e rimanere schiavi dei primi freddi se non si segue un regime alimentare preciso. La soluzione, spesso, sono i cibi caldi ma non è facile come sembra: il segreto, infatti, è nella preparazione.

Gli ingredienti e la scelta delle materie prime sono passaggi fondamentali per evitare problemi digestivi e di assimilazione. Basta poco per sentirsi rigenerati o appesantiti, tutto dipende dalle dosi e dalla tipologia di condimento selezionato.

Leggi anche – Risparmiare acqua in bagno: come dare un calcio allo spreco con piccoli gesti

Vellutata di zucca: da dove cominciare

Zuppa di zucca con semini
Zuppa di zucca con semini (foto da Pixabay)

L’arma in più, specialmente nella mezza stagione, sono le vellutate: gustose come le zuppe, ma meno pesanti. Una giusta via di mezzo, il compromesso ideale fra buon gusto e calorie che mette d’accordo tutti. Esistono diverse tipologie di vellutate, di recente va molto quella alla zucca con porro e paprika: bastano 30 minuti e la ricetta è a disposizione. Gli ingredienti sono facilmente reperibili. Ricetta che ha conquistato il palato di moltissimi:

  • polpa di zucca delica 500 gr;
  • zucchine verdi a buccia scura 400 gr;
  • sale quanto basta;
  • pepe nero quanto basta;
  • porro 1;
  • paprika dolce a piacimento;
  • patate 1;
  • brodo vegetale 1 lt;
  • pane integrale 4 fette;
  • semi di zucca a piacimento.


Le dosi indicate sono per quattro persone, ma ovviamente ogni quantità è plasmabile in base alle esigenze del singolo. Si accompagna bene con del pane bruscato – alternativa più corposa a quello integrale – e un buon bicchiere di vino. Preferibilmente rosso per dare più corpo alla pietanza. Altrimenti, qualora foste a dieta, o preferite non bere alcolici, è consigliabile un succo di pera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *