Fornelli sporchi e pieni di grasso: un metodo di pulizia rapido

Fornelli sporchi e pieni di grasso? La maggior parte delle persone si affida ad un tecnico ma c’è un metodo fai da te: ve lo spieghiamo oggi.

fornelli sporchi metodo di pulizia
fornelli di una cucina (pixabay)

La cucina è un luogo piacevole in cui sostare: accogliente, spesso piena di aromi e spezie, calda. Non a caso viene spesso considerata il focolare della casa, il cuore palpitante di qualsivoglia dimora. Qui si cucina ma spesso si sta anche insieme, condividendo magari, come dei film, l’amorevole atto del cucinare.

Insomma, un punto nevralgico. Ma proprio per questo suo grande utilizzo e frequentazione (provate a pensare a quante volte entrate e uscite dalla vostra cucina nell’arco ristretto delle 24 ore), questa stanza della nostra casa tende a sporcarsi. Cuciniamo e sporchiamo, specie per i più pasticcioni, un gran numero di pentole, i piani di lavoro, il lavello, pure le pareti, nei casi più gravi.

Uno dei punti più complessi da sgrassare sono gli augelli ossia gli spiraglietti dove la fiamma passa. Ci accorgiamo della loro ostruzione da sporco quando spesso è troppo tardi, e già la fiamma tende all’arancio senza salire più di tanto, nonostante la valvola aperta al massimo. La maggior parte delle persone si serve di un tecnico ma c’è un metodo fai da te di cui oggi vi parliamo.

Ti potrebbe interessare anche-> Decorare in modo creativo un presepe fai da te con materiale riciclato

Il metodo fai da te contro i fornelli sporchi e pieni di grasso

fornelli sporchi metodo di pulizia
manopole di un piano cottura (pixabay)

Dopo aver pulito e asciugato accuratamente gli spartifiamma e i bruciatori, assicurarsi che nei bruciatori non ci siano pezzi di cibo o altri corpi estranei. Ovviamente, se ne riscontrate la presenza, rimuoveteli. A questo punto dobbiamo pulire l’augello, il bullone al centro del fornello con un piccolo foro verticale nel centro.

Potete pulirlo con uno stuzzicadenti o acquistando un kit di minispazzole. Chiudete il gas, prima di iniziare, tanto per stare sicuri.

Ti potrebbe interessare anche-> Alberi e piante riciclati da potare nel mese di Novembre

Con dei movimenti lenti e delicati, inserite lo stuzzicadenti- o la spazzola- nel foro centrale, muovendola dal basso verso l’altro. Poi iniziate a muoverlo circolarmente, sempre in maniera molto delicata. A questo punto, rimontate il tutto e fte una prova: non vi pare che la fiamma sia tornata decisamente più in forma?

Serena Garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *