Come coltivare un’orchidea utilizzando una bottiglia di plastica

Volete creare una bella orchidea finta utilizzando una bottiglia di plastica? Abbellite casa con idee carine e riciclando la plastica.

Orchidea bianca e lucente
Orchidea bianca e lucente (foto da Pixabay)

Volete coltivare una bella orchidea utilizzando una bottiglia di plastica? Abbellite casa con idee carine e riciclando la plastica. Le orchidee sono piante bellissime e dai mille colori. Messe in casa arredano e colorano gli ambienti.

Far crescere la pianta è abbastanza semplice, basta solo potarla correttamente, partendo parte dalle talee. Potete coltivare l’orchidea in una bottiglia di plastica, la classica bottiglia da 1½ litro o ancora meglio se da 2 litri. Ve la siete procurata?

Leggi anche → Piante colorate da ombra: per un giardino fresco e allegro

Basta una bottiglia di plastica per coltivare la nostra orchidea

Orchidea rossa
Orchidea rossa (foto da Pixabay)

Prendete la bottiglia di plastica, tagliate la parte superiore, diciamo a due terzi di altezza, ma lasciatene una parte attaccata. La parte superiore della bottiglia deve aprirsi, ma anche fungere da coperchio. Praticate un po’ di fori sul corpo della plastica che avete tagliato e anche sulla parte inferiore della bottiglia.

Tagliate due talee lunghe circa dieci centimetri, le duplicherete proprio nella plastica. Mi raccomando, fate un bel lavoro, recidete sotto i nodi della pianta, dove vedete che stanno per sbocciare nuovi fiori. A questo punto attaccate alle talee del muschio bagnato, potete legarlo con uno spago o un elastico, dunque mettetele nella bottiglia.

Chiudete il coperchio e la nostra piccola serra personale è pronta. Posizionatela in un luogo luminoso, ma non a contatto con la luce diretta. Nel giro di un paio di settimane le radici delle talee diventeranno più resistenti, pronte ad essere interrate.

Leggi anche → Gerani sempre rigogliosi e fioriti anche in inverno: alcuni infallibili segreti

Prendete un vaso non troppo piccolo e riempitelo con del terriccio drenante, poi invasate le talee. Cercate di mettere il vaso in posti con temperature miti, visto che il gelo secca la pianta. Annaffiate costantemente il terriccio appena notate che si sta asciugando, mettete un po’ di concime per alimentare meglio la pianta. La nostra orchidea è pronta a crescere sana e forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *