Orchidea: il modo di renderla di nuovo verde e rigogliosa

Se avete un’orchidea e questa non è più in salute come prima, ci sono dei modi molto curiosi per poter renderla di nuovo verde e fiorita.

Orchidea
Orchidea (Foto di Chen Te da Pexels)

L’orchidea è una delle piante più apprezzate, ma anche più odiate. Infatti, a fronte di una smisurata bellezza, è anche molto fragile e può capitare che appaia secca e non in buone condizioni. Questo può accadere anche se si è fatto tutto nel modo giusto seguendo i consigli di un esperto.

I fiori compaiono principalmente nel periodo che va dalla primavera all’estate, mentre in autunno la pianta può cadere in una sorta di riposo per poi riprendere regolarmente il suo ciclo di fioritura. Tuttavia, in questo articolo troverete un modo molto particolare per dare alla vostra orchidea una botta di vita.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Orchidea, per ogni colore si nasconde un diverso significato: quali sono

Nel periodo in cui cambia la temperatura o a seguito di un grande stress, la pianta ha bisogno di una botta di energia anche per farle produrre delle foglie nuove. Ecco allora il trucchetto della doccia calda. Qui di seguito tutti i dettagli su come fare.

Orchidea: il modo di renderla di nuovo verde e rigogliosa

vaso adatto per Orchidea
Orchidea (Screenshot da Pexels)

Innanzitutto prendete la vostra orchidea e portatela in bagno. Appoggiatela su un mobiletto e chiudete tutto, porta e finestre. Se il bagno è piccolo sarà ancora meglio perchè permetterà al vapore di concentrarsi con maggiore densità. A questo punto dovete soltanto aprire l’acqua calda e lasciarla scorrere per 20 minuti.

Naturalmente, approfittatene per fare la doccia oppure per riempire la vasca per un altro scopo, per non sprecare l’acqua. Non dovete assolutamente mettere la pianta sotto l’acqua calda, ma dovete aspettare che il bagno si riempia di vapore acqueo. Sarà proprio il contatto con il vapore per circa mezz’ora che le farà bene.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come coltivare un’orchidea utilizzando una bottiglia di plastica

Riportate poi la pianta dove era prima e vedrete in poco tempo il risultato. Anche con questo metodo non bisogna esagerare. Bisogna attuarlo 2-3 volte all’anno, non di più. Il vapore acqueo darà alla pianta un’innaffiatura diretta e questo la aiuterà moltissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *