Come riscaldare il pranzo in ufficio: le soluzioni più pratiche e veloci

Come riscaldare il pranzo in ufficio quando non sempre si ha a disposizione un forno a microonde. Vediamo quali i migliori suggerimenti.

scaldavivande a lavoro
(Foto Inran)

Andare a lavoro è un dovere per tutti ma portarsi un bel pranzetto da casa è un piacere per pochi. Tutte le mattine una buona parte della popolazione si alza per andare a compiere il proprio dovere.

Tuttavia quasi tutti aspettano la pausa pranzo per staccare un po’ dagli impegni e godersi il proprio pranzetto preparato con tanta cura con le proprie mani.

Purtroppo alcune pietanze necessitano di essere riscaldate e non tutti hanno a disposizione un fornetto a microonde per provvedere al riscaldamento del pasto preparato al mattino.

Ecco perché, in questo articolo, cercheremo di dare alcuni suggerimenti su come riscaldare il pranzo in ufficio se non si ha a disposizione un microonde.

Come riscaldare il pranzo in ufficio

Diciamo basta a pranzi freddi e tristi! Non rinunciate alla “schiscetta”, in inverno, in particolare, è sempre piacevole fare pausa pranzo con una bella zuppa calda.

pranzo in ufficio
(Foto Pixabay)

Sappiate che non è fondamentale avere un microonde per poter mangiare un pasto caldo, ci sono delle fantastiche realtà e se ancora non ne siete a conoscenza di seguito vi elenchiamo le principali.

Soluzioni che non hanno nulla da invidiare al fornetto a microonde e che sono in grado di portare a temperature gradevoli la deliziosa zuppa preparata da casa con tanto amore dal vostro/a partner.

Thermos per alimenti

Se si decide di portare per pranzo, in ufficio, una bella zuppa calda, occorre prepararla al mattino e poi versarlo all’interno del thermos.

Questo apparecchio manterrà i cibi tiepidi fino all’ora di pranzo. Il thermos va bene per cibi molto liquidi (zuppe ma anche bevande come tè o  tisane), ma diventa meno adatto con pasta o secondi piatti.

Il thermos ha di buono che non necessita di attacchi a corrente, in quanto ha la capacità di tenere caldo tutto ciò che viene messo all’interno.

Scaldavivande USB

Se il thermos non ci ha convinti, esiste un’alternativa un po’ più moderna, per scaldare il pranzo in ufficio senza microonde, ovvero lo scaldavivande USB.

Funziona molto meglio se all’interno c’è del cibo a temperatura ambiente. Ragion per cui è preferibile non inserire degli alimenti tirati fuori dal frigo e messi al suo interno.

La novità di questo apparecchio è che a differenza degli altri possiamo attaccarlo comodamente al PC e aspettare che il cibo si scaldi in maniera automatica.

Potrebbe interessarti anche: Come risparmiare energia in ufficio: meno costi e impatto ambientale

Scaldavivande elettrico

Un’altra magnifica soluzione è lo scaldavivande elettrico, basta prepararsi qualcosa a casa e metterlo al suo interno.

Giunta l’ora di pranzo, si può scaldare il tutto con questo accessorio. Lo scaldavivande è ideale per chi deve pranzare fuori casa ma vuole prepararsi un piatto senza doverlo mangiare freddo.

Portare il pranzo da casa è anche un modo per mangiare più sano e continuare la dieta che avevamo iniziato in estate. Naturalmente, essendo un apparecchio elettrico necessita di una presa di corrente.

Inoltre, quando si è a lavoro, gustare un bel piatto caldo (zuppa) come appena fatto, è davvero una piacevole sensazione.

Fornello elettrico

Il piccolo fornetto elettrico, è una bella soluzione, ma non è per tutti, in quanto si comporta come un vero e proprio forno con cui poter anche cucinare.

Basta collegarlo alla presa elettrica, aspettare che luce rossa diventi verde e poi mettere la padella sulla piastra già calda.  È sicuramente comodo e vantaggioso per chi ha la possibilità di prepararsi qualcosa al momento.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *