Come pesare il cibo con le mani, le quantità consigliate

Possiamo usare le nostre mani per dosare quel che andremo a mangiare. Una tecnica fai da te particolarmente utile se non abbiamo con noi un bilancino.

Come pesare il cibo con le mani
Come pesare il cibo con le mani Foto dal web

Le mani ci fanno fare di tutto nel corso della giornata. Allora perché non imparare un’altra azione che le vede protagonista e che al tempo stesso ci tornerà molto utile? Si tratta di impiegare le estremità dei nostri arti superiori come “strumento” di misura.

Possiamo usare le nostre mani per pesare il cibo, per misurarlo e per avere una stima corretta di quanto cibo dovere cucinare. Una cosa che torna molto utile specialmente nel caso in cui stiamo seguendo una dieta.

Certo, stando a casa potremmo avvalerci di un bilancino. Ma se ci troviamo fuori o se non ne abbiamo uno a disposizione? Mettiamo le mani a coppa e pesiamo il nostro cibo fai da te.

Mani, una perfetta unità di misura per il cibo

Foto dal web

Per la pasta si consiglia una porzione contenuta in due mani per l’appunto a coppa, che ammontano a 80 grammi in media. Una patata richiede invece una porzione grande quanto un pugno. I legumi vanno presi in due mani invece. E poi ci sono i popcorn, qualora volessimo toglierci uno sfizio. Una presa di mano è sufficiente. Poi il pane: giusto una fetta.

Per misurare la quantità di pesce ideale invece possiamo usare una delle nostre mani come metro: il pesce deve avere la stessa lunghezza di una, per circa 120 grammi. Così come la carne deve corrispondere ad una mano ed avere lo stesso peso.

Potrebbe interessarti anche: Piante grasse, il trucco per innaffiarle senza farle mai morire

Per il formaggio è richiesta la lunghezza di due dita, che corrispondono a circa 30 grammi. Riguardo a frutta e verdure, limitiamoci ad un pugnetto per quanto riguarda quella secca e ad almeno due, se non tre, per quegli alimenti naturali che invece sappiamo essere ipocalorici. Si tratta solamente di indicazioni che possiamo mettere in pratica alla bisogna.

Potrebbe interessarti anche: Finto camino, le idee più belle per realizzarlo con del cartone | FOTO

Potrebbe interessarti anche: Carta di credito smagnetizzata, l’errore frequente che la rende inutilizzabile

Ovviamente se abbiamo un bilancino è sempre meglio, così come si consiglia sempre di seguire le indicazioni di un dietologo o di un nutrizionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *