Il vostro pothos si è seccato? Come recuperarlo in pochi passaggi

Se il vostro pothos si è seccato non dovete arrendervi e buttarlo. Ci sono alcuni semplici passaggi per recuperarlo e farlo riprendere.

pothos
Pothos (da Pexels)

Il pothos è una di quelle piante di appartamento che si incontrano spesso nelle case perchè si presta benissimo a vivere al chiuso e ha bisogno di pochissime attenzioni. Tuttavia, anche se dovete dedicare poco tempo e attenzione alla pianta, può capitare che se lo trascurate del tutto il vostro pothos può soffrire seriamente.

Ci sono alcuni segni da notare per capire che la pianta sta soffrendo e che probabilmente sta morendo. Gli elementi da considerare sono questi: foglie gialli e marroni, caduta di foglie, odore di marcio, mancata crescita. Le cause possono essere diverse. Forse non ha luce a sufficienza, non lo avete innaffiato bene, oppure ci sono dei parassiti che la stanno rovinando.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come capire se il terriccio per le piante è sbagliato: tutti i segnali

Ma se vedete che il vostro pothos è sofferente, secco e sta per morire, non dovete arrendervi e buttarlo. Ci sono alcuni passaggi da poter fare per risolvere in poco tempo la situazione e far rivivere la vostra pianta al meglio. Ecco qui di seguito tutti i passaggi.

Il vostro pothos si è seccato? Come recuperarlo in pochi passaggi

Pianta pothos in vaso
Pianta pothos in vaso (foto da Pixabay)

Se avete fatto seccare il vostro pothos dovete controllare come stanno le cose. Se è tutto completamente secco allora la situazione non si può recuperare. Se non è del tutto secco, ma ci sono ancora foglie verdi, allora provate a togliere quelle secche e innaffiare il terreno con il metodo dell’immersione per bagnare tutto in modo uniforme. Se, invece, hai innaffiato troppo allora bisogna togliere le radici marce e rinvasate in terreno fresco le parti sane.

Poi, un fattore importante è la luce. La pianta deve stare in una zona molto illuminata ma non devono esserci i raggi diretti del sole perchè potrebbero bruciare le foglie. Inoltre, il terreno deve essere drenante e concimato nel modo giusto. Durante la crescita dovete applicare un fertilizzante per piante da appartamento una volta al mese.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Piante da frutto: come iniziare il trattamento in vista dell’inverno

Infine, se ci sono dei parassiti potete fare qualcosa per salvarla. Per prima cosa isolatela dalle altre piante, gli insetti passano da una pianta all’altra e questo è da evitare. Poi usate un getto d’acqua forte per eliminare i parassiti e nebulizzate con l’olio di neem per quelli più difficili da estirpare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *