Il trucco per essere in sicurezza quando si dorme in hotel

Sicurezza in hotel quando dormi: ecco il trucco per sentirti protetto anche quando non sei a casa e ti trovi in un ambiente nuovo: è geniale!

trucco-sicurezza-in-hotel
donna nella hall di un hotel (pixabay)

Sicuramente a tutti sarà capitato di dormire fuori casa, magari in hotel o in qualche ostello, o in qualsiasi altra struttura ricettiva. Per quanto lo staff e il direttore cerchino di rassicurarci sull’affidabilità del luogo e sulla sua sicurezza, sarebbe meglio per noi che rimanessimo diffidenti. Si sa: prevenire è sempre meglio che curare.

Cosa possiamo fare per sentirci al sicuro dai malintenzionati anche quando siamo costretti a dormire fuori casa? Come essere sicuri che nessuno si introduca nella nostra camera, magari mentre stiamo dormendo e siamo quindi più vulnerabili? Oggi vi sveleremo un trucco per stare sempre all’erta e sentirci al sicuro anche in un ambiente che non conosciamo. E’ molto semplice da percorrere ma infallibile.

Ti potrebbe interessare anche-> Macchie di muffa sui vestiti, tutto quel che si può usare per toglierle

Il trucco per dormire in sicurezza anche in hotel

trucco-sicurezza-in-hotel
maniglia (pixabay)

Immagina di star dormendo e all’improvviso, silenziosamente, qualcuno riesce ad intrufolarsi in camera senza neppure disturbare il tuo sonno. A questo punto il malintenzionato sarebbe libero di fare man bassa di tutti gli averi che abbiamo in quella camera.

Ti potrebbe interessare anche-> Maglioni di lana sempre morbidi e profumati con questi prodotti

Il trucco consiste nel porre un bicchiere sulla maniglia interna: abbiate molta cura nel metterlo in equilibrio, così da evitare che cada da solo per qualche normale sussulto della porta o qualche vibrazione esterna. A questo punto, se dall’esterno qualcuno cercherà di abbassare la maniglia per entrare, il bicchiere scivolerà in terra, rompendosi in terra a pezzi e facendo un gran baccano. A quel punto voi sarete desti e vigili, pronti a far fronte all’emergenza.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *