Crema spalmabile alle nocciole vegana: ricetta facile e veloce

Ecco l’alternativa vegana alla classica crema spalmabile alle nocciole: vediamo come prepararla con una ricetta davvero semplice da realizzare.

crema spalmabile nocciole vegana
(Foto Adobe Stock)

La crema spalmabile vegana alle nocciole non ha nulla da invidiare a quella tradizionale: son solo il suo gusto è davvero irresistibile, ma la sua consistenza risulta burrosa e avvolgente. Questa preparazione è molto versatile e può essere impiegata nella realizzazione di numerose ricette. Ecco come ottenere con poco sforzo una crema davvero squisita.

Crema spalmabile alle nocciole vegana: la ricetta

Perfetta da gustare sul pane abbrustolito, per una merenda golosa ed energica, la crema spalmabile alle nocciole è un classico immancabile nelle nostre dispense.

crema nocciola fatta in casa

I prodotti industriali acquistati direttamente dagli scaffali del supermercato, tuttavia, contengono numerosi zuccheri e sostanze di cui si potrebbe fare tranquillamente a meno, preparando la crema direttamente con le proprie mani.

Il procedimento per realizzare questa ricetta è davvero facile e veloce. Gli ingredienti necessari per un vasetto da 500 grammi di  crema spalmabile vegana alle nocciole sono:

  • 100 grammi di nocciole tostate;
  • 150 ml di bevanda vegetale di soia;
  • 100 grammi di zucchero di canna;
  • 300 grammi di cioccolato fondente;
  • 10 grammi di cacao;
  • 2 cucchiai di olio di semi (a piacere)

Per prima cosa, dovremo inserire le nocciole tostate, lo zucchero di canna e il cioccolato fondente precedentemente tritato all’interno di un frullatore potente.

Dopodiché, occorrerà tritare il tutto fino ad ottenere una pasta dalla consistenza molto densa.

All’interno di un pentolino bisognerà versare il composto a base di nocciole, cioccolato e zucchero, a cui unire la bevanda vegetale e il cacao, mescolando per amalgamare il tutto.

Dopo aver ottenuto una consistenza omogenea e liscia, dovremo portare il pentolino sul fuoco, per qualche minuto.

Infine, una volta tolto il composto dal fuoco occorrerà aggiungere l’olio di semi e frullare il tutto ancora una volta con un frullatore a immersione per rendere la crema setosa e lucente.

Affinché si rapprenda, una volta raffreddata dovremo tenerla in frigo per almeno 4 ore.

La crema spalmabile alle nocciole vegana può essere conservata in frigorifero per massimo 4 settimane, all’interno di un barattolo di vetro.

Potrebbe interessarti anche: Burro di arachidi: cos’è, come si prepara, usi in cucina

Come utilizzarla in cucina: tutte le idee

I modi in cui possiamo arricchire le nostre preparazioni con la crema spalmabile vegana a base di nocciole sono davvero tantissimi.

frittelle con le mele
(foto pexels)

Ad esempio, possiamo usarla per farcire crêpes e pancake, per una vera colazione da campioni.

In alternativa, il composto può essere utilizzato all’interno di diversi tipi di torte, spalmandolo direttamente sul pandispagna, e persino per glassare muffin e dolcetti.

Potrebbe interessarti anche: Budino vegano con due soli ingredienti: la ricetta light

Non mancano gli utilizzi più creativi e inaspettati. Avete mai pensato di sciogliere un cucchiaino di crema spalmabile alle nocciole vegana in una bella tazza di latte di soia, riso o cocco?

Infine, questa irresistibile preparazione può essere impiegata anche per la realizzazione di nutrienti milk shake.

Come fare? È sufficiente mescolare un cucchiaio di crema all’interno del nostro yogurt vegetale preferito, spolverando il tutto con frutta secca, cereali o biscotti sbriciolati.

L. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *