WhatsApp, così ci rubano l’account: la Polizia Postale ci avvisa

Gli hacker hanno trovato un nuovo modo per bucare le difese dei nostri spartphone e del nostro WhatsApp. Come possiamo fare per difenderci.

WhatsApp attenti a non farvi rubare l'account
WhatsApp attenti a non farvi rubare l’account Foto dal web

WhatsApp, al pari di altre piattaforme di comunicazioni moderne come le e-mail ed i social network, non è esente dagli attacchi dei malintenzionati. Purtroppo i cyber criminali sono sempre all’opera, nel tentativo di carpire i nostri dati sensibili con i quali eventualmente arrivare ai conti correnti di nostra proprietà.

I telefoni cellulari sono ormai in assoluto i dispositivi più a rischio, anche più dei computer, essendo molto più numerosi. C’è da dire che anche il lasciare il nostro smartphone con su lasciato WhatsApp incustodito e magari senza precauzioni protettive come password di accesso può rivelarsi una arma in grado di ritorcersi contro di noi.

Le conversazioni di WhatsApp, come noto, sono protette dal protocollo di crittografia end-to-end, come si può leggere all’inizio di ogni chat. Questo vuol dire che il contenuto di quello che c’è nelle suddette chat resta solo tra il mittente ed il destinatario.

WhatsApp, l’avvertimento della Polizia di Stato

Foto dal web

Eppure bisogna fare attenzione a non farsi sottrarre il proprio account, una cosa che purtroppo può accadere. In particolare succede con WhatsAppWeb, la versione desktop della nota applicazione di messaggistica istantanea. Qui in particolare circola un messaggio pericoloso, che può portare all’avvenire di una vera catastrofe.

L’accesso a WAweb richiede necessariamente il passaggio attraverso un codice di verifica. Ma bisogna fare attenzione a non far si che finisca nelle mani di sconosciuti, come ci avvisa la Polizia Postale. Perché se questo accadesse finiremmo con il perdere il nostro account.

Potrebbe interessarti anche: WA, come migliorare la sicurezza sui nostri smartphone

Gli hacker ci inviano un finto messaggio di attivazione che riporta il finto pretesto di dovere inserire un codice per potere utilizzare la versione desktop. Il tutto facendo apparire uno dei nostri contatti come mittente, scelto casualmente.

Potrebbe interessarti anche: WA, come scrivere in grassetto ed in corsivo: trucco facilissimo

Potrebbe interessarti anche: Come scoprire se qualcuno spia le nostre chat

Questo permette quindi ai malintenzionati di attivare un nuovo WhatsApp su un altro device con però il nostro numero di telefono. Per cui occorre tenere gli occhi aperti sempre. Gli ingegneri di Meta, la galassia che ingloba WA, Facebook ed Instagram, sono sempre al lavoro per cercare di mantenere alta la sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *