Bucce di mandarino disidratate: tutti gli usi e i benefici

Le bucce di mandarino possono essere un potente antinfiammatorio se disidratate. Vediamo come poter fare per averne tutti i benefici.

bucce mandarino
Buccia di mandarino (Foto di Karolina Grabowska da Pexels)

Sapete bene che frutti come le arance e i mandarini fanno molto bene alla salute perchè ricchi di vitamine. Infatti, il consiglio degli esperti è sempre quello di mangiarne tanti quando ce n’è la possibilità, ovviamente senza esagerare. Ma le vitamine e i minerale contenuti negli agrumi sono davvero importanti per il nostro organismo.

Lo sono non solo con l’interno che tutti noi siamo abituati a mangiare, ma anche con la buccia. Spesso la buccia viene gettata nella spazzatura ma può essere molto utile. La si può usare in cucina, come profumatore naturale della casa, anche come potente antinfiammatorio.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Il Mandarino: buono tutto. Ecco che fare con le bucce

In particolare, le bucce del mandarino, se fatte disidratare sono davvero utili. Possono poi fornire una grande quantità di vitamine e antiossidanti, sono ricche di fibre e per questo possono aiutare l’intestino e la digestione. Inoltre, sono antinfiammatori naturali. Ma vediamo come ottenerle e che usi si possono fare.

Bucce di mandarino disidratate: come ottenerle e come usarle

Bucce di mandarino, non gettarle
mandarini (pixabay)

Per ottenere delle bucce di mandarino disidratate vi basterà sbucciare dei mandarini, usare un essiccatore per le bucce, oppure metterle vicino al termosifone o alla stufa. In alternativa potete farle seccare anche in forno a bassa temperatura. Vi serviranno circa 10 ore o anche di più in base al metodo scelto. Ma poi le potete conservare in barattoli di vetro. O le tagliate a strisce oppure potete anche creare una polvere.

La polvere può essere usata in cucina come insaporitore di ricette dolci o salate. Una bella spruzzatina di scorza di mandarino donerà aroma ai dolci, un gusto particolare ai piatti, renderà più buone le insalate miste o le macedonie. Potete usarla un po’ dovunque, anche nelle bevande.

Un altro uso diffuso e comodo è quello della tisana. Basterà tagliare a pezzetti le bucce, metterle in acqua e farla bollire. L’infusione può durare anche soltanto due minuti. Poi filtrate il tutto e gustate. Il vostro organismo vi ringrazierà di questo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Bucce di mandarino come farmaci: un aiuto naturale

Infine, potete pensare di usarle per profumare la casa o per creare uno scrub per il viso. Basterà usare la polvere delle bucce con sale o zucchero, scegliete voi, in modo da creare dei granuli da passare sulla pelle. Sarà nutriente e lenitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *