Alcune piante tipiche delle feste sono nocive per cani e gatti: ecco quali

Le persone amano circondarsi di piante tipiche delle feste, ma attenzione, possono essere molto pericolose per cani e gatti.

cane bianco
Cane bianco tra le piante (da Pexels)

Molte persone sviluppano un affetto e un rapporto di complicità con gli animali che tengono anche in casa. Ormai quasi in ogni famiglia c’è la presenza di un cane o di un gatto. Tuttavia, bisogna prendersene cura e stare sempre attenti perchè potrebbero farsi male e avvelenarsi senza accorgersene.

Uno degli elementi tossici che spesso creano danni ai cani e ai gatti, soprattutto se tenuti in casa, sono le piante da appartamento. Ci sono molti tipi di piante che le persone prendono per decorare e abbellire la casa. Ma gli animali sono curiosi e spesso vanno a mangiare le foglie e i fiori. Alcune possono essere anche fatali per loro.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Il cane ha mangiato una stella di Natale: cosa fare

Accade anche con le piante tipiche delle feste. Una su tutti è la Stella di Natale. Bellissima da mettere in casa, ma altamente tossica per i nostri amici a quattro zampe. E non c’è soltanto la Stella di Natale, purtroppo, nella lista delle piante nocive. Vediamo maggiori dettagli qui di seguito.

Alcune piante tipiche delle feste sono nocive per cani e gatti: ecco quali

gatto
Gatto sotto ad una pianta (da Pexels)

Un’altra pianta, molto diffusa nelle case durante il periodo delle feste, ma che è nociva per loro è il vischio. Le bacche, in particolare, sono tossiche. Non solo, ma attenzione anche all’agrifoglio. Quest’ultimo può essere molto pericoloso, se ingerito dal cane o dal gatto, sia nelle foglie che nelle bacche.

Se i pelosetti mangiano queste piante sviluppano quasi subito vomito e diarrea. Questi sono i segni di una lieve intossicazione. Ma se ne hanno mangiato in gran quantità la situazione potrebbe peggiorare. Pensate che possono arrivare in poco tempo convulsioni e allucinazioni. Se iniziate a vedere questi segni dovete chiamare immediatamente il veterinario.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> I cani riescono a fare gli occhioni dolci: la scienza ci spiega il perchè

Sarà molto utile che voi sappiate dirgli che pianta è stata mangiata e in quale dose, ma in ogni caso il professionista saprà poi dare la cura adatta al cane o al gatto. Possono guarire, ma fate comunque tanta attenzione a queste piante che molte persone amano nel periodo natalizio perchè possono portare anche alla morte dei nostri amici a quattro zampe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *