Pangiallo: il dolce dell’era imperiale che ancora oggi si fa amare

Pangiallo, il dolce tipicamente romano che ha origini antichissime ma apprezzato da tutti ancora oggi. Vediamo quali gli ingredienti e la preparazione.

pangiallo
(Foto Screen YouTube)

Proprio grazie alla sua forma che ricorda il sole, si usa prepararlo il giorno del solstizio d’inverno come buono auspicio per il ritorno delle lunghe giornate di sole.

Naturalmente che per tutte le ricette tradizionali che si rispettino, ogni famiglia si tramanda la sua versione di generazione in generazione.

Non solo tra famiglie, le varianti di pangiallo sono tantissime anche in altre regioni, in quanto questa ricetta è molto diffusa in tutto il centro Italia e in particolare in Umbria e in Toscana.

Quella che oggi vi proponiamo, è la versione romana del Pangiallo. Vediamo quali gli ingredienti e la preparazione.

Pangiallo

Il Pangiallo è un dolce ricchissimo di ingredienti, ha una lista che sembra non finire mai eppure è molto semplice da fare.

pangiallo
(Foto Screen YouTube)

Per tutti coloro che adorano la frutta secca di certo non potete perdervi questa strepitosa ricetta del Pangiallo.

Uno straordinario dolce delle Feste, antico e allo stesso tempo molto attuale, ricco di tanta buona frutta secca che non fa mai male.

Ingredienti per il Pangiallo:

  • 200 gr di noci
  • 200 gr di nocciole pelate
  • 100 gr di pinoli
  • 200 gr di mandorle pelate
  • 100 gr di canditi
  • 300 gr di uva passa
  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di miele
  • 150 gr di cioccolato
  • 1 scorza di arancia e di un limone grattugiata

Per la glassa:

  • 2 cucchiai di farina 00
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • zafferano q.b.

Potrebbe interessarti anche: Menu dell’Immacolata: da nord a sud tutti i piatti della tradizione

Procedimento

Come prima cosa, mettete l’uva passa a bagno per circa 30 minuti. Ora passate a riscaldare il miele in un pentolino, unite la buccia grattugiata di un arancio e di un limone e scaldate fino a renderlo liquido.

Ora tritate tutta la frutta secca (a pezzi grandi) e mettetela in una ciotola insieme con i canditi, l’uva passa strizzata e il cioccolato tritato.

Aggiungete il miele sciolto e mescolate per amalgamare il tutto. A questo punto aggiungete la farina a poco a poco e amalgamate bene fino a far diventare il composto compatto.

Non vi resta che formare 4 panetti (infarinate le mani per non far attaccare l’impasto ad esse) e metterli su una placca da forno a riposare per un paio d’ore.

Mentre i panetti riposano, preparate la glassa con cui spennellare i panetti. Mettete, quindi in un pentolino farina, l’olio e lo zafferano (qualche pistillo) sciolto in un po’ di acqua.

Trascorsa l’ora di riposo, spennellate e poi infornate a 180° per 40 minuti fino a quando non si sarà formata una crosticina sopra il panetto.

A questo punto, il Pangiallo sarà pronto per essere gustato.

Buon Appetito e Buone Feste a tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *