Pensione gennaio 2022, scatta la modifica: cambiano gli importi

Variazioni pensione gennaio 2022: con l’inizio dell’anno nuovo entrano in vigore delle novità in relazione all’assegno percepito, le nuove cifre previste.

Pensione gennaio 2022 le variazioni
Pensione gennaio 2022 le variazioni Foto dal web

Pensione gennaio 2022, c’è una grossa novità in arrivo. La cosa riguarderà tutti coloro che percepiscono un assegno mensile post-lavoro. Con lo scoccare dell’anno nuovo ci sarà infatti un aumento di quella che è la cifra corrisposta.

Questo avverrà per un preciso motivo, che renderà la soglia minima della pensione a gennaio 2022 ritoccata verso l’alto. Questo avverrà per via del +1,7% di rivalutazione che riguarderà tutti gli importi riscossi da ben un terzo dei cittadini residenti in Italia.

Saranno infatti 23 milioni le persone che otterranno qualcosa di più con la loro pensione da gennaio 2022. Di seguito ci sono alcuni esempi legati a degli importi ben specifici, in relazione al surplus garantito dalla prossima pensione in poi, mese per mese e nel corso di un anno.

  • 1500 euro lordi al mese di pensione: +25 euro mensili e +300 euro all’anno;
  • 2000 euro lordi al mese di pensione: +23 euro mensili e +408 euro all’anno;

Pensione gennaio 2022, il piano anti-inflazione

Foto dal web

La misura è direttamente proporzionale all’assegno percepito ed è stata concepita per fare fronte all’aumento del tasso di inflazione, che attualmente fa registrare un +3,8% e che non mostrava un valore simile dal +4,1% del 2008. Periodo, quest’ultimo, che fu contraddistinto da una pesante crisi economica.

Il provvedimento vede la firma del Ministero dell’Economia ed è entrato in vigore a metà dello scorso mese di novembre. Questa è una mossa utile anche a contrastare quello che sarà lo spaventoso caro bollette che partirà sempre da gennaio del 2022.

Potrebbe interessarti anche: Se hai un libretto postale vinci 1099 euro: il premio da Poste Italiane

Le utente relative ai consumi di energia elettrica e gas toccheranno quote mai viste prima, con una spesa media calcolata per famiglia di circa 1250 euro in più all’anno a partire dal prossimo 1° gennaio.

Potrebbe interessarti anche: Esenzione Imu, chi non dovrà pagare la tassa che scade tra pochissimo

Potrebbe interessarti anche: Rincari a Natale, sale il prezzo di ogni cosa: quanto spenderemo

Una condizione che farà aumentare di molto le difficoltà di quei nuclei famigliari che già hanno delle grosse difficoltà ad arrivare alla fine del mese. Ci sono per fortuna dei bonus previsti per i meno abbienti e che più hanno bisogno di sussidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *