Dieta a basso indice glicemico in vista del Natale

Il Natale è ormai alle porte, ma se non ci sentiamo del tutto in forma abbiamo ancora qualche giorno a disposizione per correre ai ripari con una dieta che ci può aiutare.

dieta Natale
Bacche (Pixabay)

Se non siamo del tutto soddisfatti del nostro peso forma e vogliamo perdere qualche chilo prima di Natale ci sono diverse diete che possono fare al caso nostro: dalle proteiche alle detox, passando per quelle a basso indice glicemico.

Dobbiamo però considerare che non possiamo fare neanche una di queste diete se non vi associamo un po’ di attività fisica, che rimane quindi fondamentale per la loro riuscita e per perdere peso. Inoltre è sempre meglio affidarsi a un nutrizionista prima di intraprendere qualsiasi dieta, specie in presenza di alcune patologie.

Dopo queste doverose promesse, noi abbiamo scelto la dieta a basso indice glicemico che andremo ora a vedere insieme.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> I cibi contenenti grassi sani che devi assolutamente aggiungere alla dieta

Con il Natale è alle porte, questa dieta ci può aiutare

dieta Natale
Frutta e verdura (Pixabay)

La dieta a basso indice glicemico può aiutarci a perdere peso velocemente perché, evitando cibi ad alto contenuto glicemico, ci permette di tenere a bada i picchi insulinici. Essi infatti provocano l’accumulo di grasso che può causare problemi di salute. Se invece consumiamo cibi a basso indice glicemico riusciamo a metabolizzarli più lentamente e quindi a controllare meglio il senso della fame. In questo modo perdiamo anche peso.

I cibi da privilegiare se vogliamo seguire una dieta di questo tipo sono senz’altro cibi freschi come frutta e verdura di stagione. È possibile concedersi anche un po’ di pasta (meglio se integrale) oppure privilegiare i cereali come riso, farro, orzo, ecc.
Da evitare invece i prodotti conservati e i piatti già pronti.

Questo regime alimentare ci porterà senz’altro a dover spendere un po’ più di tempo dietro ai fornelli, privilegiando quei tipi di cottura che non apportano grassi, anche perché alcuni cibi a seconda di come vengono cotti possono diventare ad alto indice glicemico. Ma tutto questo per una buona causa!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Una dieta ricca di spezie abbassa la pressione: lo studio

Per non arrivare poi affamati ai pasti principali è consigliabile fare degli spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio. La sera invece è meglio evitare i carboidrati a favore di un pasto leggero a base di proteine, come pesce o carni bianche, con un contorno di verdure cotte al vapore o lesse.

Che cosa aspettate dunque? Mettete subito in pratica questi consigli (ma solo dopo aver consultato il vostro nutrizionista) se volete passare un Natale all’insegna della salute! (Serena Ponso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.