Menù di Natale, baccalà in pastella

Menù di Natale, la super ricetta da provare è il baccalà in pastella. La ricetta sarà un po’ laboriosa ma ne sarà valsa tutta la pena

baccalà-pastella
(da pixabay)

Nonostante ormai abbiate chiaro cosa in questi giorni festivi debba essere cucinato, siamo sicuri che questa ricetta saprà acquisire un posto d’onore nelle vostre tavole, magari spodestando qualche altra pietanza. La verità è che davanti questa prelibatezza fritta rimarremo tutti estasiati e, perché no, anche vogliosi di un bis!

Ti potrebbe interessare anche->Allarme senape nel grano: contaminazione pericolosa

La ricetta del baccalà in pastella, l’ideale per Natale

baccalà-pastella
(da pixabay)

Per prima cosa partiamo dall’ingrediente principe, ossia il baccalà. Non dovete fare nulla di diverso dal solito nel cuocerlo, tutto secondo la norma. Quindi prendete il vostro pezzo, mettetelo a bagno- perché perda parte del suo sale e non sia improponibile messo in pastella. Poi tagliatelo in pezzi abbastanza omogenei, e mettetelo nell’acqua che bolle, in pentola. Ovviamente più sarà sottile, meno tempo di cottura richiederà.

Ti potrebbe interessare anche->Allerta alimentare: ritirati gnocchetti alla sorrentina di un noto marchio

Passiamo alla pastella: mettete 400 grammi di farina in una ciotola, sale e pepe. 400 grammi andranno bene indicativamente per tre persone, poi vedete voi. Dopo averlo fatto adeguatamente sciogliere, aggiungete il lievito e poi poco meno di una mezza bottiglia d’acqua. Importante: dovete lavorare l’impasto abbastanza a lungo perché non si percepisca il lievito al gusto.

A questo punto, il procedimento è quello universale della frittura; fate bollire l’olio e quando sarà ben caldo- ve ne accorgerete perché sfrigola- proseguite. Passate il baccalà nella pastella appena fatta e poi mettetelo nell’olio. Noi vi consigliamo di gettarlo, tenendovi a debita distanza, pena una bella ustione. Sollevatelo dopo qualche minuto aiutandovi con un cucchiaio profondo. Adagiatelo sul piatto di portata e se possibile servite ancora caldi. I vostri ospiti saranno estasiati!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *