Come conservare champagne o spumante dopo aver aperto la bottiglia

Durante le feste è d’obbligo brindare con champagne o spumante, ma come possiamo conservare le bottiglie che non siamo stati in grado di finire?

champagne spumante conservare
Bottiglie di champagne (Pixabay)

Avete mangiato e brindato ma alcune bottiglie non siete riusciti a finirle? Vi piange il cuore al solo pensiero di buttarne il contenuto? Niente paura, c’è una soluzione che vi permetterà di conservare il contenuto delle vostre bottiglie mantenendo intatte le bollicine.

D’altronde le feste non sono ancora finite e un po’ di champagne o spumante potrebbe tornare utile per qualche brindisi, specialmente durante la notte di capodanno.

Vediamo dunque come fare per far stappare di nuovo le vostre bottiglie a suon di “cin cin”!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Tappi di sughero: le idee migliori per riciclarli con originalità

I brindisi non bastano: come conservare le bottiglie di champagne e spumante lasciate a metà

conservare champagne spumante
Bicchieri di champagne (Pixabay)

Conservando le bottiglie nel modo giusto il loro contenuto potrà durare anche altri due giorni. È addirittura probabile che quando riapriremo la bottiglia il giorno dopo potrà fare di nuovo il botto.

Per fare in modo che il sapore dello champagne o spumante rimanga integro anche dopo aver aperto le bottiglie dovrete seguire alcuni semplici accorgimenti. Vediamo insieme quali sono.

Per prima cosa cosa è necessario mettere a riposo champagne o spumante dopo l’utilizzo, evitando di far surriscaldare eccessivamente il contenuto della bottiglia. Per conservarlo in maniera perfetta posizionate la bottiglia in verticale all’interno del frigorifero. La temperatura fresca, infatti, è necessaria per preservarne il gusto.

La bottiglia deve essere riposta nel frigorifero con il tappo. Conservare lo champagne o lo spumante senza tappo farebbe infatti perdere al liquido il suo gas interno e quindi le sue tipiche bollicine. Però è molto difficile riutilizzare il tappo originale in sughero, ecco dunque due possibili soluzioni:

  • riciclare un tappo di plastica che chiuda il collo della bottiglia alla perfezione;
  • utilizzare un tappo ermetico universale ma adatto per questo tipo di contenuto (con le bollicine), con ganci adeguati per prevenire possibili ossidazioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Decorazioni natalizie con le bottiglie di vetro: idee creative e semplici

In alternativa, qualora foste sprovvisti sia di un tappo di plastica che di un tappo ermetico, potete coprire il collo della bottiglia con la pellicola da cucina. Fate aderire bene la pellicola al vetro e dopo rivestitelo con la carta stagnola. Infine fissate tutto con un elastico o un laccio. Il risultato sarà strabiliante! (Serena Ponso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *