Come conservare il pandoro e il panettone aperti

I festeggiamenti sono finiti ma avete avanzato qualche fetta di pandoro e panettone che non sapete in che modo conservare?  Ecco qualche dritta che vi aiuterà a mantenere i vostri dolci natalizi gustosi e fragranti.

conservare pandoro panettone
Pandoro e panettone (Adobe Stock)

Durante le feste pandori e panettoni non sono mai abbastanza, anche perché possono rivelarsi un pensiero sempre gradito da portare a casa di amici e parenti insieme a doni e cibarie. Alla fine dei festeggiamenti, però, ci rendiamo conto che forse abbiamo fatto male i conti perché ci ritroviamo con avanzi di pandoro e panettone un po’ ovunque.

Cosa fare per evitare che le fette avanzate perdano il loro gusto e la loro consistenza? Ecco qualche trucchetto per evitare di buttare via gli avanzi di questi dolci che simboleggiano una tradizione tutta italiana.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Pandoro e panettone: la crema giusta per farcire i dolci tipici del Natale

Non buttate gli avanzi: ecco in che modo conservare le fette di pandoro e panettone

conservare pandoro panettone
Pandoro e panettone (Adobe Stock)

C’è il rischio che dopo averli aperti sia il pandoro che il panettone possano perdere la loro originale consistenza. Ecco dunque come fare per conservarli al meglio. Innanzitutto c’è da dire che generalmente la scadenza di questi dolci si aggira intorno ai mesi primaverili. È quindi abbastanza lunga da permetterci di gustare ancora un po’ il “sapore” delle feste.

Entrambi i dolci vengono confezioni in busta trasparente e successivamente in scatola. Una volta aperti dobbiamo quindi fare attenzione a non lasciare troppa aria nella busta, perché altrimenti il contenuto potrebbe seccarsi poco dopo. Una soluzione per evitare che ciò accada potrebbe essere quella di trasferirli, meglio se tagliati a fette, in sacchetti in plastica per alimenti, facendo uscire l’aria e sigillandoli con i cordini di plastica venduti insieme alla confezione.  Il pandoro può essere conservato così fino a 40 giorni, il panettone fino a 30 giorni.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di conservare gli avanzi di pandoro e panettone all’interno di contenitori in latta con l’aggiunta di una mela che, essendo in grado di regolare l’umidità, li manterrà morbidi e fragranti. Questi contenitori devono essere posizionati in luogo fresco e asciutto. Se invece preferite congelarli, potete farlo grazie a delle bustine idonee al congelamento. Potete tenerli nel  freezer fino a un massimo di 3 mesi.

Fino ad ora abbiamo parlato del pandoro e panettone classici, ma come fare per conservare quelli farciti con creme e glasse?
Anche questi si possono conservare ma solo fino a 4 giorni. Il modo migliore per farlo è quello di riporli in contenitori di vetro oppure all’interno di sacchetti in plastica per alimenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Panettone super soffice, veloce e light a Natale: ha solo 180 Kcal

Lo stesso discorso vale anche per le fette di pandoro che sono già state spolverate di zucchero a velo. Meglio consumarle in fretta, magari a colazione o durante la merenda! (Serena Ponso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.