Il cavolfiore è un alimento incredibile: scopriamo i suoi numerosi benefici

Un alimento che è spesso protagonista delle nostre tavole è il cavolfiore, adatto per chi è a dieta, ma non solo: i suoi benefici sono numerosi. Scopriamo di più.

Una testa di cavolfiore presenta nutrienti che da soli valgono almeno il 10% del nostro fabbisogno quotidiano
Una testa di cavolfiore presenta nutrienti che da soli valgono almeno il 10% del nostro fabbisogno quotidiano (foto da Pixabay)

Un alimento che è spesso protagonista delle nostre tavole è il cavolfiore, adatto per chi è a dieta, ma non solo: i suoi benefici sono numerosi. Scopriamo di più. Da un po’ di anni se ne consuma sempre di più, questo perché consigliato da nutrizionisti e dietologi per via della sue proprietà. Un ortaggio che contiene pochissime calorie, è versatile da cucinare, perché sta bene in mille ricette, e inoltre fa benissimo alla salute.

Interessante alternativa agli ingredienti più tradizionali, il cavolfiore si è ritagliato uno spazio tutto suo nelle cucine italiane e non solo, visto che è consumato ovunque nel mondo. Ricchissima fonte di composti vegetali, il cavolfiore contribuisce a ridurre il rischio di alcune malattie, incluso il cancro. Vuoi scoprire tutti i benefici di questo ortaggio? Bene, questi sono i benefici elencati dai nutrizionisti.

Potrebbe interessarti anche → Formaggi senza lattosio: tutti quelli adatti anche agli intolleranti

Le proprietà nutritive e i benefici del cavolfiore

Di cavolfiori se ne trovano varie specie e colore
Di cavolfiori se ne trovano varie specie e colore (foto da Pixabay)

Ricco di vitamina C, K e B6, nonché di acido folico, il cavolfiore comporta una grande quantità di fibre alimentari e di sostanze nutritive. Povero di calorie, è perfetto per tutte le diete. Tra l’altro, contiene molta acqua, perciò idrata il corpo. Una testa di cavolfiore contiene:

  • circa 145 calorie,
  • circa 30 grammi di carboidrati
  • 1’ grammi di fibre
  • 1,5 g di grassi
  • 12 grammi di proteine
  • 175 mg di sodio

Mangiare il cavolfiore fa benissimo e presenta molteplici vantaggi. Innanzitutto, sazia abbastanza, e poi può essere preparato in mille modi diversi e associato a mille ingredienti. Ricchissimo di fibre alimentari, questo ortaggio fornisce da solo il 10% del nostro fabbisogno giornaliero di fibre. Inoltre, ha proprietà benefiche in grado di contrastare malattie cardiache e diabete. Assumerlo spesso non può che migliorare la salute.

La colina è una sostanza organica classificata come nutriente, il cavolfiore ne è ricco. Questa sostanza aiuta le funzioni cognitive e protegge il sistema nervoso. La colina serve per la memoria, una buona dose di cavolfiore contribuisce a darne il 10% del fabbisogno giornaliero. Inoltre, contenendo grosse quantità di vitamina K, si protegge anche il metabolismo osseo, regolando i livelli di calcio nel sangue.

Cavolfiore: alleato della nostra salute, riduce il rischio di malattie

Ortaggio alleato della nostra salute
Ortaggio alleato della nostra salute (foto da Pixabay)

Mangiare a pranzo o a cena il cavolfiore significa ricevere circa il 20% del fabbisogno quotidiano di vitamina K.  Non solo vitamina K, ma anche C e B e sali minerali, come ferro, potassio e magnesio, che aiutano la salute e ci fanno anche perdere peso. Il cavolfiore favorisce la digestione e fa sentire sazi, grazie all’alto contenuto di acqua.

Contenendo fitonutrienti, sostanze chimiche presenti nelle piante, il cavolfiore è ottimo alleato della salute. Tanto che può aiutare a ridurre il rischio di malattie gravi, come il tumore. I suoi antiossidanti riducono il rischio di cancro e di malattie croniche. Protegge soprattutto dai tumori al colon, ai polmoni, al seno e alla prostata.

Potrebbe interessarti anche → Quando digiunare fa bene: l’ultima ipotesi evoluzionistica

Insomma, mangiare spesso il cavolfiore non che portare numerosi benefici al nostro fisico. Un ortaggio incredibile, talmente versatile che si mangia con tutto e si prepara in tantissime ricette. Può essere cotto al forno o arrostito, può trasformarsi in purè o in salsa. Lo si può gustare al vapore o in padella, oppure crudo. Dieta o non dieta, è l’ortaggio principale della tavola. Non ci sono proprio scuse per non mangiarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *