Burro di arachidi: tutte le proprietà e come farlo in casa

Il burro di arachidi è il preferito di molte persone, ma vediamo quali proprietà possiede nello specifico e come farlo a casa in pochi passaggi.

burro di arachidi
Burro di arachidi (da Pixabay)

Il burro di arachidi è un alimento ricavato dalla macinatura dei semi di arachidi. È molto apprezzato per il suo sapore, per la sua cremosità e per il fatto che sta bene davvero su tante cose. Si è diffuso moltissimo negli Stati Uniti ma poi ha fatto il giro del mondo. Anche in Italia ormai è una delle possibilità della colazione.

Questo alimento possiede delle proprietà che fanno benissimo al nostro organismo e, naturalmente, come in tutte le cose, anche delle controindicazioni. Ad esempio, è molto calorico, quindi non bisogna mangiarne troppo. Pensate che 100 grammi di burro contengono 588 Kcal.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Burro di arachidi: cos’è, come si prepara, usi in cucina

Tuttavia, se non esagerate e qualche volta gustate il burro di arachidi su una fetta di pane tostato ne trarrete tutti i benefici. Vediamo qui di seguito quali sono e come farlo in casa se avete un po’ di tempo e voglia di mettervi alla prova in questo.

Burro di arachidi: tutti i benefici e come farlo in casa

burro di arachidi fatto in casa
Burro di arachidi (Foto Adobe Stock)

Il burro di arachidi è ricco di proteine vegetali, contiene aminoacidi e vitamine molto utili al nostro organismo. Contiene molti antiossidanti, utili a contrastare l’invecchiamento. Dagli studi effettuati sembra che si possa trarre da questo alimento molta energia, che sia in grado di proteggere il cuore dalle malattie cardiovascolari e che contribuisca a mantenere un buon livello di colesterolo nel sangue.

Tutte ottime informazioni per gli amanti di questo alimento molto saporito che attrae anche i più piccoli. Come riuscire a farne un po’ in casa, dunque? È molto semplice. Per prima cosa dovete sgusciare e tostare un po’ di arachidi in forno a 170° per circa 15 minuti. Poi dovete inserirle in un frullatore. All’inizio dovete frullare a massima potenza per creare una polvere, poi dovete ridurre la velocità per permettere all’olio di uscire e di creare una crema.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Dolce soffice senza farina, burro e latte: la ricetta dietetica

Se proprio ce n’è bisogno potete aggiungere voi un filo di olio e poi alla fine un po’ di dolcificante, come il miele, naturale e salutare. Poi vi basterà conservarlo in frigorifero in un contenitore ermetico per due settimane, non di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.