Aceto nell’armadio, tutti i vantaggi di questa pratica

Aceto nell’armadio, tutti i vantaggi di questa pratica all’apparenza così non solita. Le cose che ci fa guadagnare però sono abbastanza

aceto-armadio-vantaggi-
(da pixabay)

Aceto nell’armadio? Per quanto la pratica possa far storcere la bocca, vi assicuriamo che invece potreste ottenere molteplici vantaggi.  Già l’aceto di per sè è conosciuto per la sua bella ed ampia gamma di vantaggi, sia per la casa, sia per il nostro benessere, sia per la nostra estetica. L’abbiamo visto insomma usato in davvero molti modi: siamo sicuri che però nessuno possa superare questa usanza che vi conquisterà.

Ti potrebbe interessare anche->Trigliceridi: alcune regole sullo stile di vita per abbassarli in modo efficace

Aceto nell’armadio: pratica strana? sì, ma che vantaggi!

aceto-armadio-vantaggi-
(da pixabay)

Vediamo quali siano quindi i molteplici vantaggi di inserire questa sostanza così piena di portenti nel nostro armadio: smettiamola di ricorrere a cose di natura chimica che spesso, dopo qualche giorno, perdono anche il loro effetto. E in più non siamo neanche sicuri che non danneggino armadio, materiali e vesititi. Insomma, possiamo evitare se ci avvaliamo di questa altra pratica.

Ti potrebbe interessare anche->Per brindare alle feste scegliete vino o birra? Gli italiani rispondono

Per prima cosa possiamo vaporizzare l’aceto verso le ante, le pareti e generalmente all’interno. Questo renderà l’ambiente più sterile e pulito. Vi basterà versare un mezzo bicchierino di aceto, diluirlo con tre bicchieri d’acqua, inserirlo in un vaporizzatore, mischiarlo e via! Se non vi piace l’odore d’aceto potete diluirlo con degli oli essenziali a vostra scelta. Altra cosa che è possibile fare è riempire un mezzo bicchiere d’aceto puro e lasciarlo in un angolino del vostro armadio- fate in modo di incastrarlo quasi, così che difficilmente possa cadere.  L’odore dell’aceto infatti rappresenta una bella difesa contro i tarli e gli altri insettini dell’armadio: così allontanerete anche gli ospiti indesiderati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *