Quando è meglio mangiare le arance: consigli utili

Le arance sono tra i frutti che vi piacciono di più, ma vi siete mai chiesti quando è il momento e qual è il periodo migliore per mangiare le arance?

quando mangiare arance
Albero di arance (Pixabay)

La frutta non può mancare sulla nostra tavola, poiché è ricca di sostanze nutritive e a bassa densità calorica. Ma non tutta la frutta è uguale. C’è ad esempio la frutta che facilita la digestione e la frutta che invece è difficile da digerire.  C’è la frutta che fa dimagrire e la frutta che invece contiene molte calorie.

Una cosa però è certa. Ogni frutta matura durante una stagione ben precisa, anche se ormai alcuni tipi di frutta possiamo trovarli al supermercato tutto l’anno. L’arancia si può considerare fra di questi.

Ma qual è il periodo migliore per mangiare le arance, oltre al momento più indicato della giornata? Scopriamolo insieme.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Bucce di arance e mandarini: la parte bianca è preziosissima per la salute

Quando mangiare le arance durante il giorno e durante l’anno

quando mangiare arance
Arance (Pixabay)

Innanzitutto è bene chiarire che il periodo naturale della arance va da novembre ad aprile. Come vi ho anticipato le arance le potrete trovare anche in estate, ma in questo periodo c’è il rischio che siano disidratate e quindi carenti di vitamine e acqua. Inoltre, quando è fuori stagione, per renderla sempre presentabile, la frutta molto spesso viene trattata con sostanze chimiche e pesticidi. Per questo è bene evitarne il consumo.

Parlando invece del consumo delle arance durante la giornata, di sicuro è bene mangiarle al mattino, durante la colazione oppure come spuntino mattutino. Questo perché le arance presentano al loro interno acqua, vitamine e zuccheri che purificano il corpo e ci mantengono in forma. Dunque consumare questo frutto la mattina appena alzati e a stomaco vuoto ci permette di assimilare tutti questi ingredienti nutritivi e cominciare al meglio la giornata. Inoltre, essendo molto caloriche (50 kcal per arancia), sono in grado di saziarci fino al pranzo. Ecco perché vengono inserite molto spesso all’interno delle diete durante la colazione.

Anche a pranzo si possono mangiare, ma solo se non avete mangiato troppo. L’arancia a fine pasto vi permetterà di colmare qualsiasi “buco allo stomaco” e di arrivare alla cena non troppo affamati. Essendo però molto acide, è bene evitare di mangiarle se il pasto è stato troppo pesante oppure in associazione ad alcuni alimenti come il pomodoro o il ragù, altrimenti farete davvero fatica a digerirle!

Abbiamo visto che si possono mangiare sia a colazione sia a pranzo. Ma sono tassativamente da evitare la sera, per la precisione oltre le 8. Essendo infatti molto ricche di fruttosio e molto acide, è difficile smaltire i grassi presenti in questo frutto dopo cena, che si trasformeranno in tessuto adiposo. I cibi acidi inoltre impediscono la corretta digestione e il buon riposo, dunque potrebbero insorgere problemi durante la notte.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Arance, ecco alcuni trucchi per scegliere quelle più dolci e piene di succo

Se però volete soddisfare la vostra voglia di arance la sera una soluzione ci sarebbe. Potete utilizzare le foglie per fare un infuso dalle proprietà rilassanti. In questo modo poterete dormire sonni tranquilli conciliati dall’aroma di arancia. (Serena Ponso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *