Colesterolo alto? I tre integratori utili ad abbassarlo senza usare farmaci

Il colesterolo alto è un problema comune a molte persone che potrebbero introdurre nella loro dieta tre integratori naturali senza ricorrere all’uso di farmaci

Colesterolo alto integratori
Stetoscopio (Pixabay)

Il colesterolo alto è una delle cause principali dell’incremento del rischio di infarto. Per ridurre la possibilità di subire tale attacco cardiaco bisogna fermare o limitare il fatto che nelle arterie si accumulino placche. Oltre a uno stile di vita sano con una dieta equilibrata e un’attività sportiva adeguata molte persone ricorrono anche all’assunzione di integratori alimentari.

Per limitare la presenza di LDL ovvero il cosiddetto colesterolo cattivo è importante che nella propria alimentazione si riducano di molto i grassi saturi e zuccherini. Ovvero quelli contenuti in zucchero bianco, prodotti da forno come pane bianco, brioche o merendine, burro, fritture, olio di palma, carni grasse come quelle di maiale (salsicce e pancetta in primis) e via discorrendo.

Se si è in sovrappeso e dopo aver fatto le analisi del sangue il medico ha notato la presenza di LDL elevato e trigliceridi alti allora è bene mettersi a dieta. Dimagrire infatti aiuta a tenere a bada i livelli appena citati e aumenta invece il colesterolo buono (HDL). Quest’ultimo ha la funzione di limitare e azzerare la presenza delle placche nelle arterie.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Malfunzionamento della tiroide: sentire sempre freddo è uno dei sintomi

Tre integratori alimentari per ridurre il colesterolo alto

Colesterolo alto integratori
Persona in sovrappeso (Pixabay)

È bene abbinare alla corretta alimentazione un’attività fisica corretta. Anche una camminata a passo svelto tutti i giorni solo per 30 minuti può aiutare nell’intento di farci tornare in forma. Ci si sentirà meglio sia esteticamente che con se stessi e inoltre contribuisce ad abbassare i trigliceridi e il colesterolo cattivo.

Secondo l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sarebbe opportuno fare 10 mila passi al giorno. Un obiettivo non sempre raggiungibile magari per mancanza di tempo. Si è quindi stabilito che una media tra i 5 e i 7 mila può andar bene, sempre però che almeno 3 mila siano fatti con un’andatura spedita.

Oltre all’attività sportiva e alla sana e corretta alimentazione il primo integratore da inserire nella nostra dieta è il riso rosso fermentato. Tale cibo contiene la monacolina K che ha gli stessi principi attivi della lovastina. Quest’ultima è un farmaco che si usa nella cura del colesterolo alto. Assumere questo tipo di riso può anche aiutare a dimagrire, protegge le ossa e ha un forte potere antiossidante.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Come evitare il prolasso uterino grazie ai consigli di una nutrizionista

Un altro alimento utile sono i semi di lino, adatto soprattutto nelle donne in menopausa e in generale in individui con un alto livello di colesterolo cattivo.

Infine anche prendere integratori a base d’aglio migliora il rischio di malattie cardiovascolari. C’è però una precauzione da seguire nel caso ci si debba sottoporre a un’operazione chirurgica. Bisogna consultare il medico visto che questi integratori fluidificano il sangue come fa l’aspirina, quindi è bene avere cautela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *