Salvia: come coltivare questa pianta aromatica nel modo giusto

Vediamo come si fa a coltivare una pianta aromatica come la salvia nel modo giusto in modo da poterle dare tutto ciò di cui ha bisogno.

come prendersi cura della salvia
Salvia (Pixabay)

La salvia è una delle piante aromatiche più apprezzate e più ricercate. Viene usata tantissimo in cucina, ma non solo. Si tratta di una piccola pianta perenne erbacea che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Presenta un colore verde chiaro, foglie ovali che nella parte superiore appaiono vellutate, mentre nella parte inferiore sono ruvide. Ha dei piccoli fiori viola.

Oltre ad essere usata per le ricette, viene usata per tisane e infusi perchè presenta numerose proprietà per la salute, come antisettiche, antibatteriche, astringenti e può regolare la sudorazione eccessiva. Moltissime persone, per tutti questi benefici, amano coltivarla nel proprio giardino o nel proprio terrazzo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Salvia, macchie bianche sulle foglie: perché succede e come rivolvere

Vediamo allora qualche suggerimento utile per poter coltivare questa pianta aromatica molto preziosa in modo da non farla soffrire e tenerla sempre in buona salute.

Salvia: come coltivare questa pianta aromatica

Foglie di salvia
Foglie di salvia (foto da Pixabay)

L’aspetto fondamentale da tenere in considerazione è che questa pianta, seppure molto resistente, non ama le temperature fredde e ama la luce del sole. Quindi, deve essere esposta alla luce diretta dei raggi solari, ama stare al caldo e non deve stare in zone d’ombra.

Detto questo, è importante anche pensare al terriccio adatto da poter usare. È fondamentale avere un substrato calcareo ed evitare l’argilla. D’inverno è necessario usare del pacciame per coprire le radici in modo da tenerle sempre ad una temperatura mite. Attenzione ai fertilizzanti o al concime, troppi possono alterare il suo odore e il suo sapore, aspetti per i quali è tanto amata. Dunque, andrà bene una volta l’anno del compost o stallatico in pellet.

Va innaffiata poche volte, non tutti i giorni, altrimenti di crea ristagno d’acqua. Nella stagione più calda necessiterà di più acqua, ma bisogna sempre fare attenzione alle condizioni del terreno e dare acqua solo quando è del tutto secco.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> I benefici della Salvia, usarla per problemi di salute e bellezza

L’ultima considerazione da fare è la potatura. Questa pianta aromatica ha bisogno di essere potata due volte l’anno: all’inizio della primavera e poi alla fine della sua fioritura. Se seguirete queste indicazioni, e magari il consiglio di qualche esperto del settore, non avrete nessun problema e la vostra salvia crescerà forte e sana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *