Stretching prima della corsa: 5 esercizi per evitare gli infortuni

Se corri regolarmente di certo saprai che lo stretching prima della corsa è fondamentale se vuoi prevenire il rischio di infortuni, ecco dunque 5 esercizi facili e veloci che possono fare al caso tuo.

distensione muscoli sport movimenti
Donna che fa stretching (Pexels)

Dopo una vita a prometterlo finalmente lo hai fatto: hai deciso di cominciare a correre. Ma dopo soli pochi giorni sei stato colto da improvvisi dolori alle gambe, ginocchia e caviglie. Molto probabilmente il motivo è da ricondurre all’assenza di stretching oppure a movimenti sbagliati durante la corsa.

Ciò capita spesso perché la corsa (meglio conosciuta con il termine inglese running) è un’attività che viene data molto per scontata, poiché può sembrare un’attività semplice che presuppone gesti istintivi. In realtà si tratta di uno degli sport più difficili da correggere da un punto di vista tecnico, perché coinvolge sia arti superiori che inferiori.

Ecco perché il rischio di infortunio è molto elevato e uno stretching adeguato prima della corsa è la soluzione migliore per prevenire qualsiasi danno. Vediamo insieme quali sono gli esercizi più efficaci da mettere in pratica.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Corsa ed endorfine, lo sport che rende di buon umore

Gli esercizi di stretching che puoi fare prima della corsa

allungamento muscoli allenamento esercizi
Ragazza che fa stretching per le braccia (Pexels)

Conosciuto con il termine inglese stretching, questo non è altro che l’allungamento o distensione dei muscoli, tendini, articolazioni e ossa, con lo scopo di migliorarne la flessibilità. Questa può essere un’attività fisica svolta da sola oppure prima di uno sport, in questo caso la corsa.

I benefici dello stretching sono molti, poiché in grado di migliorare la risposta muscolare, riscaldare il corpo e prevenire gli infortuni. I muscoli, se fatti funzionare “a freddo”, potrebbero infatti rispondere in maniera negativa, irrigidendosi e procurando contratture o complicazioni anche gravi. Allo stesso tempo, però, questa pratica può risultare dannosa se messa in atto nel modo sbagliato. Ma vediamo quali sono i 5 esercizi di cui non puoi fare a meno prima della corsa.

Il primo esercizio è pensato per i polpacci. Mettiti in piedi e appoggia le mani al muro di fronte a te. Porta avanti la gamba destra piegata e allontana dal muro quella sinistra tenendola distesa, fino a far appoggiare il tallone a terra. Ripeti l’esercizio invertendo le gambe. Il secondo esercizio ha a che fare con il quadricipite, ossia il muscolo anteriore della coscia. Anche in questo caso rimani in piedi e cerca di sostenerti a un muro o a un palo. Piega poi il ginocchio della gamba destra tirandolo con la mano sinistra fino a che il tallone non si sia completamente avvicinato al gluteo. Ripeti l’esercizio con la gamba sinistra e la mano destra.

Il terzo esercizio riguarda il bicipite femorale, ossia il muscolo posteriore della coscia, ma serve anche per i glutei. Mettiti a terra in posizione supina. Dopo di che afferra una gamba dietro il ginocchio e poi tirala verso l’alto tenendola distesa. Ripeti l’esercizio anche con l’altra gamba.Il quarto esercizio va ad agire sui muscoli flessori dell’anca. Procedendo lentamente fai un affondo in avanti fino a sfiorare il terreno con il ginocchio della gamba posteriore. Fai attenzione a non spingere il ginocchio della gamba davanti oltre la punta del piede. Ripeti il movimento alternando le gambe.

Il quinto e ultimo esercizio va a sollecitare i lombari o muscoli della schiena. Sdraiati con la schiena a terra, fletti le gambe e afferrale con le mani all’altezza del ginocchio, portando contemporaneamente entrambe le cosce verso il petto.Questi sono solo alcuni degli esercizi di stretching che puoi fare prima della tua sessione di corsa. Ma se vuoi dedicare al riscaldamento qualche minuto in più e mettere in pratica altri esercizi allora ti propongo ti guardare il video che segue.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Sindrome da sovrallenamento: quando troppo esercizio fisico fa male

Ora che sai quali sono gli errori da non fare, ossia saltare in toto lo stretching, puoi uscire e correre con serenità. Il tuo corpo e la tua mente ti ringrazieranno. Non c’è infatti modo migliore per iniziare la giornata se non con una corsetta mattutina, l’ideale per liberare la mente e preparare il corpo alla giornata che ti attende. Buon allenamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.