Come preparare facilmente l’olio essenziale di arancio, salute e bellezza green

È davvero facile preparare in casa l’olio essenziale di arancio, un prodotto naturale che comporta benefici per la salute e la bellezza.

olio essenziale arancio
Boccette di olio essenziale all’arancia con spicchi (Pixabay)

È davvero facile preparare in casa l’olio essenziale di arancio, un prodotto naturale che comporta benefici per la salute e la bellezza. Estratto dalla scorza degli agrumi, l’olio di arancio subisce una premitura a freddo e poi viene distillato. Esistono die varietà di olio essenziale di arancio, la prima dolce e la seconda amara. Queste due varietà hanno anche proprietà differenti.

L’olio essenziale di arancio dolce è usato come sedativo e digestivo, quello amaro, invece, ha proprietà astringenti e stimola il metabolismo. Creare direttamente in casa l’olio essenziale non è difficile, inoltre è molto economico, basta seguire questi consigli. Vediamo come agire.

Potrebbe interessarti anche → Barattoli della Nutella, il riciclo nel modo più creativo: tante idee chic

La preparazione in casa dell’olio essenziale di arancio

olio essenziale arancio ingrediente naturale casa
Cosmetico naturale arancio (Pixabay)

Prima di tutti, occorre munirsi del materiale, quindi prendiamo:

  • barattolo di vetro
  • bottiglia di vetro
  • vassoio
  • Vodka
  • colino
  • Le scorze di arancia

Una volta rimedia tutti gli ingredienti, possiamo passare alla preparazione. Le scorze è meglio se prese da arance biologiche. Sbucciamo un paio di arance e lasciamo essiccare la buccia. Appoggiamo le bucce su un vassoio e tagliamole a pezzetti. Una volta essiccate, mettiamo le bucce in un barattolo di vetro.

A questo punto mettiamo a bagnomaria la bottiglia di vodka e facciamola riscaldare. Quando la vodka è abbastanza calda, non bollente, versiamola nel barattolo con le bucce di arancia. Ricompriamo tutte le bucce e chiudiamo il barattolo col tappo. Agitiamo il barattolo per qualche minuto. Ripetiamo l’operazione per altre tre volte, ogni giorno, per tre giorni consecutivi.

Trascorsi i tre giorni, passiamo a filtraggio del liquido. Prendiamo un colino e filtriamo il tutto nella bottiglia di vetro. Copriamo il collo della bottiglia con un telo da cucina, o un tovagliolo di stoffa. In questo modo l’alcool al suo interno evaporerà. Lasciamo così per due o tre giorni, dopodiché l’olio essenziale è pronto. Adesso è possibile usarlo per varie necessità.

Potrebbe interessarti anche → L’indivia: l’insalata tipicamente mediterranea facile da coltivare

È un prodotto meraviglioso, ottimo per i massaggi sul corpo, per pediluvi, per profumatori per ambienti oppure per preparare saponette. Come conservarlo? È semplice, basta riporre il liquido in boccette di vetro scuro, chiuderle bene e metterli in luoghi asciutti e al riparo dalla luce. La preparazione dell’olio essenziale è facilissima, non è vero? Un prodotto fantastico per la salute e la bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *