Carote, benefici, proprietà e metodi di cottura: tutte le info

Carote, benefici, proprietà e metodi di cottura: tutte le info di cui abbiamo bisogno per beneficiarne al meglio e in modo completo

Carote e ortaggi
Carote (Pixabay)

Le verdure rappresentano un orizzonte non evadibile nella nostra nutrizione. Alle volte però siamo meno informati di quel che dovremmo, su come e quando consumarle. Tralasciando il quanto, che alle volte invece viene saputo e deliberatamente ignorato. Oggi, per creare una maggiore consapevolezza ed informazione in più, parleremo di una delle verdure\ ortaggi più facilmente usabili in cucina, perché particolarmente versatili.

Ti potrebbe interessare anche->Ricetta delle pizzette del fornaio, semplice e gustose

Carote, benefici e proprietà: tutto quel che devi sapere

Carote benefici
Carote (Pixabay)

Oggi, tra tutte le verdure di cui è possibile parlare, parleremo delle carote. Particolarmente versatili, possono essere consumate sia crude che cotte. Ma, secondo i nutrizionisti, com’è meglio che siano consumate? Al quesito, non c’è sicuramente una riposta pronta così da dare. La questione infatti potrebbe essere più intricata di quel che sembra. Valutiamo i pro e i contro di ciascun metodo di cottura.

Ti potrebbe interessare anche->Prurito all’orecchio, l’antica credenza svela un significato nascosto

Consumarle cotte ci permette di assorbire al meglio, a livello intestinale, il betacarotene. Particolarmente importante da un punto di vista nutrizionale, è uno dei precursori della vitamina A, in cui viene trasformato dall’organismo. Questo è un carotene assorbibile appunto se cotto: è liposolubile e sensibile alla luce. Per consumarlo al meglio, meglio cuocere le carote al vapore o saltarle con un filo d’olio extravergine d’oliva. Accompagnamole sempre insieme ad una porzione più sostanziosa, come la carne o il pesce.

Consumarle crude vuol dire invece risparmiare sul conteggio calorico: gli zuccheri presenti nelle carote, non sono assorbibili se non cotti. Queste quindi, consumate crude, sono inseribili anche nella dieta per specifiche patologie, come il diabete. Inoltre consumarle crude vuol dire avere un maggior apporto di fibre e vitamine, tra cui la famosa e indispensabile vitamina c.

Insomma, le carote, salvo specifiche esigenze, fanno bene- in modi diversi- in entrambi i modi. Motivo per cui possiamo consumarle come meglio crediamo: cotte magari durante i pasti, come contorno, crude come un sano snack per placare la fame e farci bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *