Pastiera napoletana a Pasqua: Cannavacciuolo svela come farla perfetta

Il famoso chef Antonino Cannavacciuolo svela la sua ricetta per una perfetta pastiera napoletana, preparatela a Pasqua e stupirete tutti.

Pastiera napoletana ricetta Antonino Canavvacciuolo
Pastiera napoletana (Screenshot da Facebook)

Manca poco a Pasqua e in questo periodo sono moltissimi i deliziosi dolci che si è soliti preparare, nella tavola dei napoletani uno dei dessert che di certo non manca mai è la pastiera napoletana. Una vera squisitezza che chi ha provato non dimenticherà più, avete mai provato a realizzarla in casa con le vostre mani?

Il procedimento è meno complesso di quanto possiate immaginare, impiegherete un po’ di tempo ma dopo averla provata capirete che ne è valsa davvero la pena! Il famoso chef Antonino Cannavacciuolo svela come farla perfetta, ha rivelato che associa questo strepitoso dolce ai profumi dei campi primaverili in fiore e della Pasqua.

Seguendo passo dopo passo il procedimento il risultato è garantito e vi farà certamente fare un figurone. Fatela a Pasqua e delizierete il palato di amici e familiari. Volete sapere come si prepara in modo perfetto la pastiera napoletana? Nei paragrafi successivi trovate l’elenco completo degli ingredienti e il procedimento, dopo averla provata impazzirete.

Ecco come preparare un’ottima Pastiera napoletana con la ricetta di Antonino Cannavacciuolo

Pastiera napoletana ricetta Antonino Canavvacciuolo
Pastiera napoletana (Screenshot da Facebook)

La pastiera è un dolce napoletano pasquale ma si prepara tutto l’anno, resistere al suo incredibile e delizioso sapore è praticamente impossibile. Dopo averla portata in tavola la vedrete sparire in un attimo, è una vera squisitezza.

Gli ingredienti per preparare una squisita e perfetta ‘Pastiera napoletana con la ricetta di Cannavacciuolo’ sono:

  • 300 g di grano cotto
  • 1 cucchiaio di strutto
  • 200 ml di latte
  • la scorza di un’arancia
  • la scorza di un limone

Per il ripieno:

  • 350 gr di ricotta di bufala o vaccina
  • 4 uova
  • 300 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 150 gr di canditi a cubetti
  • 5 gocce di aroma di fiori d’arancio
  • un pizzico di cannella in polvere

Per la frolla:

  • 400 gr di farina 00
  • 60 gr di farina di mandorle
  • 80 gr di uova
  • 140 gr di zucchero a velo
  • 230 gr di burro in pomata
  • 3 gr di sale
  • 1 stecca di vaniglia

Preparazione:

Iniziate con la realizzazione della pasta frolla mescolando la farina di mandorle con il burro, la vaniglia, lo zucchero a velo e il sale. Dopo aver mescolato energicamente per far amalgamare perfettamente tutti gli ingredienti tra loro incorporate anche le uova, uno alla volta. Aggiungete poi la farina e mescolate ancora fin quando non avrete ottenuto un panetto liscio ed omogeneo. Copritelo quindi con la pellicola trasparente e tenetelo in frigo per almeno due ore.

Potrebbe interessarti anche: Pastiera: come farla perfetta, l’errore che commettono in molti

Intanto all’interno di una pentola versate il grano cotto, lo strutto, la scorza dell’arancia e del limone e il latte. Mescolate di tanto in tanto per evitare che si attacchi sul fondo, dopo mezz’ora spegnete la fiamma e rimuovete le scorze degli agrumi. Preparate il resto del ripieno montando con le fruste elettriche tutti gli ingredienti, unite poi il tutto al precedente composto e aggiungete anche l’aroma di fiori d’arancio e i canditi.

A questo punto, con la pasta frolla rivestite una tortiera tenendone un po’ da parte per le strisce. Adagiate sulla base il ripieno, livellatelo bene e subito dopo preparate le strisce mettendole sulla superficie della pastiera in modo intrecciato. Cuocete in forno preriscaldato a 190 gradi per un’oretta, non appena è pronta lasciatela dentro il forno spento con lo sportello socchiuso per mezz’oretta per farla rassodare perfettamente.

Potrebbe interessarti anche: Pastiera napoletana con crema: la bontà della tradizione-Video

Quando si sarà raffreddata trasferite la vostra golosa e super deliziosa pastiera napoletana su un vassoio e gustatela con amici e familiari. Non appena la porterete in tavola farà venire a tutti l’acquolina in bocca e finirà in un secondo, è davvero buonissima! Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *