Masticare i semi di melone: proprietà, benefici e controindicazioni

Sapevate che si possono masticare i semi di melone? Scopriamo perché farlo fa bene alla nostra salute e quali sono gli effetti collaterali.

Benefici dei semi di melone
Melone aperto con semi in vista (Pixabay)

Insieme all’anguria è il principe dei frutti estivi, amatissimo per la sua freschezza e dolcezza. Non tutti sanno che possiamo masticare i semi di melone, per godere di numerose proprietà benefiche. Ecco quando e a chi è consigliato introdurre questa abitudine nella propria routine.

Masticare i semi di melone: tutti i benefici

Spesso scartati e considerati la parte non edibile del melone, i semi di questo frutto sono in realtà incredibilmente nutrienti.

melone
(Pixabay)

Tutto merito del loro incredibile concentrato di sostanze benefiche, tra cui rientrano proteine, fibre, vitamina E, fosforo, magnesio e potassio.

Un ulteriore pregio di questi preziosissimi alimenti? Sono ricchi di fitoestrogeni, tocoferolo, acidi fenolici e flavonoidi. Questi composti dalle proprietà antiossidanti sono indispensabili per combattere i radicali liberi e l’invecchiamento precoce.

Scopriamo insieme quali sono tutti i benefici che derivano dall’abitudine di masticare i semi di melone.

Combatte la stitichezza

Masticare i semi di melone ha un effetto lassativo, utile per chi soffre di stitichezza.

Melone
(Foto Pexels)

Essendo ricchi di fibre, infatti, questi alimenti stimolano la peristalsi, favorendo il transito intestinale e lo svuotamento gastrico.

Abbassa il colesterolo

I benefici dei semi di melone riguardano anche la salute del sistema cardiovascolare.

frutta fresca
(foto pexels)

Introdurre questa abitudine nella nostra routine, infatti, permette di ridurre i livelli di colesterolo cattivo, abbassando il rischio di patologie cardiache come aterosclerosi, ictus e infarto.

Naturalmente, si tratta di una pratica che va abbinata a uno stile di vita sano e attivo, affinché i risultati siano efficaci e duraturi nel tempo.

Potrebbe interessarti anche: Masticare semi di cumino: proprietà nutrizionali, benefici, controindicazioni

Protegge lo stomaco

Masticare i semi di melone migliora la salute del tratto gastrointestinale.

frutta dopo pasti
(Pexels)

Essendo ricchi di proprietà antiossidanti, come potassio, zinco, ferro e vitamina C, questi alimenti proteggono le pareti dello stomaco, riducendo il rischio di infiammazioni e disturbi come gonfiore addominale e acidità gastrica.

Inoltre, si tratta di una pratica utile per debellare i parassiti intestinali.

Potrebbe interessarti anche: Masticare i semi di cardamomo: proprietà, benefici e controindicazioni

Masticare i semi di melone : gli effetti collaterali

Quali sono gli effetti collaterali che derivano dalla masticazione dei semi di melone?

Melone
(Pexels)

In realtà, questa pratica non è associata a particolari controindicazioni.

Naturalmente, è bene non eccedere con le quantità: superare le dosi giornaliere consigliate, infatti, potrebbe determinare l’insorgenza di disturbi come nausea, crampi e mal di testa.

In linea di massima, non dovremmo superare i 2 cucchiaini di semi al giorno, per più di 2-3 volte a settimana.

Attenzione, poi, se si soffre di diverticolite: in questo caso, è opportuno evitare di consumare i semi in generale.

Il miglior consiglio, indipendentemente da quale sia il proprio stato di salute, è di rivolgersi al proprio medico, affinché possa valutare la situazione specifica e indirizzarci sulla pratica più sana e adatta al nostro caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *