Alcuni consigli per scegliere lo yogurt nel modo giusto

Se sei un’amante dello yogurt, allora già saprai che fa molto bene alla salute, ma solo se sei in grado di scegliere quello giusto, ecco dunque dei consigli utili per fare la scelta migliore.

scelta latticino supermercato
Yogurt al supermercato (Pixabay)

Nel tuo frigorifero lo yogurt non può proprio mancare. Rappresenta infatti la pausa deliziosa di cui hai bisogno, leggera ma allo stesso tempo gustosa.

Potresti modificare il famoso detto con il seguente: “Uno yogurt al giorno toglie il medico di torno”. Questo perché ne consumi davvero uno al giorno e perché in effetti fa bene alla salute, ecco perché non avrai bisogno del medico.

Ma non tutti gli yogurt sono così benefici come sembrano. Ecco perché può esserti utile qualche consiglio per sapere in che modo scegliere quello giusto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Migliori marche di yogurt da acquistare al supermercato: la classifica

Per scegliere lo yogurt ideale hai bisogno di questi consigli

Lo yogurt è un alimento che molto spesso ritroviamo nelle diete, proprio perché fa parte di una sana alimentazione. Secondo le linee guida, infatti, l’ideale sarebbe un consumo giornaliero sia dello yogurt sia del latte, per un totale di 2-3 porzioni giornaliere da 125 g. Sicuramente per te questo non sarà un problema, ma quale yogurt scegliere?

yogurt migliore da comprare
Donna con in mano lo yogurt (Pixabay)

Questa domanda te la poni ogni volta che al supermercato ti ritrovi di fronte al frigorifero dei latticini, colmo di marche differenti. Chi più e chi meno è in grado di attirare il consumatore con scelte di marketing studiate ad hoc e se anche tu ci sei cascato almeno una volta, ti sarai reso conto che lo yogurt sponsorizzato come”il più buono di tutti” in realtà di buono aveva ben poco. Questo perché non bisogna farsi ingannare dalle apparenze.

Ma grazie a questi consigli sono sicura che la prossima volta sarai in grado di scegliere lo yogurt ideale anche ad occhi chiusi! Se poi hai la flora intestinale debole, questi sono alcuni degli yogurt migliori per rafforzarla. Sappi che come prima cosa devi focalizzarti sugli ingredienti riportati sulla confezione, che dovranno essere solo due se si tratta dello yogurt al naturale, ossia l’unico vero yogurt: fermenti lattici vivi e latte.

Già da questo semplice controllo riuscirai a individuare se lo yogurt che vorresti comprare è sano o meno. Ma se ciò non ti basta puoi controllare anche la quantità di zuccheri presenti, che nello yogurt al naturale saranno circa 4-6 g per 100 g di prodotto, che corrispondono a una parte degli zuccheri contenuti nel latte da cui deriva. Dunque non ti fidare degli zuccheri aggiunti, che possono arrivare fino a 12-13 g.

Controlla anche i grassi che contiene, poiché possono variare a seconda della tipologia di latte utilizzato per produrlo. Se è stato impiegato il latte intero allora conterrà circa 5 g ogni 100 g, se invece è stato utilizzato il latte scremato allora ci potrebbe essere la dicitura 0 oppure 0,1%. In quest’ultimo caso si tratta di uno yogurt magro. La scelta tra lo yogurt intero e quello magro ovviamente è personale. Sappi, però, che alcuni yogurt spacciati come “magri” possono contenere anche il doppio degli zuccheri presenti in uno yogurt intero (in parole povere circa 3 cucchiaini di zucchero).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Yogurt alla banana: la ricetta facile e veloce per colazione e merenda

Non ti fidare nemmeno degli yogurt alla frutta, perché anche se contengono la frutta non vuol dire che sono sani. In molti casi si tratta infatti di prodotti la cui frutta è presente solamente nel nome talmente sono manipolati. Questi ovviamente sono solo dei consigli, la scelta poi spetta a te. Ma sappi che sei solito mangiare lo yogurt tutti i giorni, la scelta ideale potrebbe essere quello al naturale, e quindi senza aromi e zuccheri aggiunti. Se poi vuoi conferirgli un tocco di gusto puoi sempre aggiungerci il miele, la marmellata o la frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *